Visitare Copenhagen… senza fare un mutuo!
DESTINAZIONI EUROPA DANIMARCA

Visitare Copenhagen… senza fare un mutuo!

Copenhagen è esattamente come te la aspetti. Una città bellissima, moderna ma nient’affatto caotica, con un aspetto nordico ma nonostante questo accogliente. Copenhagen è stupefacente nel suo essere assieme tradizionalista e di design, vivace e sicura… ma anche un po’ cara, vi diranno tutti!

Beh, se avete la possibilità di passare un weekend nella ventosa capitale danese, non rinunciate per paura dei costi. Vorrei infatti sfatare un mito: è vero che le città del Nord sono in media più costose rispetto all’Italia, ma con i giusti accorgimenti si può comunque spendere, per qualche giorno a Copenhagen, non più che nelle altre capitali europee! Noi ce l’abbiamo fatta: ecco i nostri 10 suggerimenti!

11700841_10207104502600515_7160884276682144760_n.jpg

1. DORMIRE A BUON RAPPORTO QUALITA’/PREZZO

E’ scontato: quella per l’hotel resta sempre la spesa più grossa durante un viaggio, e a Copenhagen può fare davvero la differenza. Quando cerchiamo un hotel, noi abbiamo sempre le stesse richieste: buona posizione, pulizia, bagno privato e colazione inclusa, mentre sul resto possiamo chiudere un occhio se il prezzo è conveniente.

Per questo quando abbiamo trovato un’offerta per una stanza a 72€ a notte non ci abbiamo pensato due volte, anche se è scontato che abbiamo dovuto accettare qualche compromesso. Nel complesso la nostra esperienza è stata economica e positiva, quindi a meno che non desideriate il lusso ad ogni costo, abbiate pazienza e cercate: il buon rapporto qualità-prezzo esiste anche nelle costose città nordiche!

2. MANGIARE ALL YOU CAN EAT

11008782_10207104503640541_2185764569314059143_n

Qualche bel trancio di pizza, pasta, una o due zuppe e tante verdure? D’accordo, non sono molto tipici, e anche per chi (come noi) di solito evita i ristoranti italiani all’estero per principio, non è stata la prima scelta. Però bisogna ammettere che di solito questo tipo di proposta mette d’accordo praticamente tutti, e mangiare a sazietà con poco più di 10€ a persona a Copenhagen, in un ambiente comodo da raggiungere (è di fianco alla stazione), carino, pulito e curato, è davvero una soluzione da non sottovalutare!

schermata-2017-02-28-a-10-39-42

Questo posticino è aperto dalle 10 alle 23, si chiama Astor Deep Pan Pizza e si trova in Vesterbrogade 7.

3. SPOSTARSI A PIEDI

Nelle costose capitali nordiche quello che spesso ha un prezzo elevato sono i mezzi di trasporto, ma anche qui c’è un modo semplicissimo di aggirare il problema: muoversi a piedi! Questa soluzione permette di godersi davvero la città “da dentro”, senza neanche troppa fatica perchè Copenhagen è molto agevole da visitare, le strade sono in ottime condizioni, senza troppe salite e discese, e le principali attrazioni tutte abbastanza vicine tra loro.

10410440_10207104498120403_1896150152954943730_n

4. FARE MERENDA AL PAPIRØEN 

Ecco un posto vicinissimo a Nyhavn che, anche se non siete bambini o non avete fame a metà pomeriggio, dovete comunque visitare. Vi dico solo che il motto del progetto è “Genuino, onesto ed estetico”. In questa location ricavata da un ex complesso industriale dedicato allo stoccaggio della carta (orari: 12.00 – 21/22.00 a seconda dei giorni) troverete un condensato di creatività nordica, design urbano e street food, un posto dove ci si può sedere e mangiare cibo di tutto il mondo a prezzi molto bassi rispetto alla media di Copenaghen, e dove vengono organizzati spesso eventi e concerti.

11695825_10207104497040376_9035264537162470261_n

4. BERE UNA BIRRA A NYHAVN

11061683_10207163883925011_1480684448347597129_n

Con le sue bellissime imbarcazioni, le case colorate e l’atmosfera tipicamente nordica, Nyhavn è forse la zona più visitata e fotografata della città. Il posto è un tantino turistico, quindi noi abbiamo evitato accuratamente di sederci in uno dei costosissimi ristoranti; ma fare una passeggiata al tramonto o sorseggiare una birra seduti sul molo, proprio come fanno i giovani abitanti della zona, vi costerà davvero poco e vi farà comunque assaporare il grande fascino e l’atmosfera del “Porto nuovo”.

11705114_10207104503040526_2297275356288406078_n.jpg

5. FARE UN SELFIE CON LA SIRENETTA

Lo so, è banale. E lo so, molti restano delusi! Saranno le dimensioni, sarà il contesto; ma non vorrete tornare a casa senza aver visto la leggendaria statua simbolo della città? L’omaggio alla storia di Andersen è stato spesso bistrattato, ma la troverete da più di 100 anni sempre nello stesso posto, sul lungomare di Langelinie. E andare a trovarla è gratis! Quindi, via con i selfie!

11219363_10207104492760269_8415904355146754435_n.jpg

Per raggiungerla, vi consiglio di passare attraverso il Kastellet, un’altra bellissima attrazione gratuita: un parco pubblico dalla pianta a forma di stella, al cui interno si trova un’antica fortificazione militare. Arrivati in fono al percorso del Kastellet vi ritroverete vicinissimi alla Sirenetta.

6. PASSEGGIARE SULLO STRØGET

La passeggiata pedonale più lunga d’Europa è in pieno centro storico di Copenhagen: qui troverete grandi firme sia locali che internazionali, ma anche negozi tipici danesi, souvenir e fast food. I marchi venduti non sono sicuramente a buon mercato, e se non vi fate tentare dalle trappole per turisti, e percorrere a piedi questa zona è assolutamente gradevole oltre che ovviamente…  gratuito! Al termine dello Strøget arriverete alla piazza più grande della città, Kongens Nytorv.

11667511_10207163829603653_4112316620109665182_n.jpg

7. RILASSARSI NEI GIARDINI DI ROSENBORG

Rosenborg Slot era l’antica residenza reale, oggi sede del Museo delle Collezioni Reali Danesi. Questo castello è circondato dagli splendidi giardini di Rosenborg, molto più di un semplice parco (chiamato Kongens Have), e in qualsiasi stagione troverete qui decine di famiglie, turisti e gruppi di studenti stesi a prendere il sole su uno dei prati verdissimi e, inutile dirlo, panorama e relax non costano nulla!

11703062_10207104489040176_2066181985850963073_n.jpg

Se poi volete dedicare qualche ora (e 90 Kr, circa 12 euro, orari 10.00 – 17.00) agli interni del palazzo, uscirete soddidfatti: gli arredi sono decisamente regali e…. mai viste corone così belle!!!

11241225_10207104490080202_6270087592637438817_n.jpg

8. IL PARCO DI TIVOLI

Uno dei parchi di divertimenti più antichi del mondo (è del 1843), ed è ancora in ottima forma! Si trova a pochi passi dalla stazione centrale di Nørreport, a cui si arriva sia con il treno che con la metropolitana. Io vi consiglio di visitarli alla sera perchè lo spettacolo delle luci, accompagnato da giochi d’acqua e musica, è straordinario! Inoltre, soprattutto in estate, nel parco vengono organizzati moltissimi eventi e concerti che sono inclusi nel biglietto d’ingresso, facendovi passare un’ottima serata senza ulteriori spese. A noi sono piaciuti così tanto che, nonostante a marzo avessero appena aperto, siamo tornati più volte!

10985906_10207104499560439_3468199831699353684_n.jpg

9. VISITARE LA MARMORIKIRKEN

La Frederiks Kirke (o Marmorikirken) è chiamata anche la “Chiesa di marmo“. E’ impossibile non notarla, soprattutto perchè è posizionata davanti al Palazzo di Amalienborg, (Amaliengorg Slot), la residenza ufficiale dei reali danesi. La riconoscerete dalla maestosa cupola di colore verde chiaro, la più grande cupola di tutta la Danimarca (è ampia circa 31 metri!). Ricorda molto la cupola di San Pietro a Roma ed è visitabile gratuitamente.

11168063_10207104488560164_8729622990888740791_n

10. VISITARE CHRISTIANIA (Christianshavn)

Si tratta di una zona particolarissima e molto controversa: preparatevi ad un luogo che è un mix tra una comune hippy e una “zona spaccio autorizzata”. Fondamentalmente si tratta di una comunità auto-governata, dove troverete case piccole colorate vicino ad altre quasi fatiscenti, e persone che vivono in modo decisamente indipendente e…  alternativo!
Questo strano luogo merita una tappa anche solo per l’originalità dell’idea su cui è nato, ma se lo visitate, state attenti a non fare foto: sono proibite per via delle uniche 3 regole del quartiere, ovvero “Non correre, non far foto e divertiti”. E’ vietata anche la circolazione delle auto; in ogni caso attenzione anche se portate la macchina fotografica al collo, perchè potreste avere dei problemi con gli abitanti. Io ad esempio l’avevo a tracolla, e anche se era spenta, gli sguardi non sono stati affatto gradevoli!
11143165_10207163829643654_4749693440981172831_n

Tutte queste proposte vi aiuteranno ad avere una prima e ottima prospettiva sulla città, spendendo davvero poco. Se poi vorrete aggiungere altre visite e un budget più ampio per completare il vostro tour, ecco una cartina con guida del centro città scaricabile gratuitamente. God Tur!

Se ti è piaciuto questo articolo, perchè non lo condividi?

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

0 thoughts on “Visitare Copenhagen… senza fare un mutuo!”

  1. Articolo davvero utile, tanto che l’ho salvato! La Danimarca è uno degli Stati europei che più vorrei visitare in un prossimo futuro, quindi ogni buon consiglio è più che gradito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *