La Val Bodengo, regno incantato al confine con la Svizzera
A PIEDI DESTINAZIONI EUROPA ITALIA

La Val Bodengo, regno incantato al confine con la Svizzera

So che parlare di una valle incantata può suonare retorico, o quantomeno, già sentito. E non nascondo che fino a pochissimo tempo fa, fino a quando non ci sono stata di persona, non avevo mai sentito parlare di questa località speciale della Valtellina, dal nome quasi divertente: la Val Bodengo! E credo che mi sarebbe rimasta sconosciuta ancora a lungo, se Andrea non avesse dovuto… “scoprirla” visitandola per lavoro!

val-bodengo-autunno

Val Bodengo… perchè?

Quando Andrea mi ha descritto la Val Bodengo come un angolo di paradiso, pensavo che esagerasse. Ma nel momento in cui finalmente ho accettato il suo invito a seguirlo e visitarla di persona, ho dovuto ricredermi e ammettere che aveva ragione! Quello che si è presentato davanti a me quando ho tolto il casco della moto è stato un panorama che lì per lì mi è sembrato tirato fuori direttamente da un film fantastico come Il Signore degli Anelli.

val-bodengo-corte-seconda

Iniziamo a percorrere a piedi il sentiero che si inoltra nella valle, detto Sentiero dei Crotti, una volta meta di pastori e di contrabbandieri con la Svizzera. Attorno a noi natura intatta, colori sgargianti, boschi fitti e cime rocciose. Il torrente Boggia la percorre, attraversato da un antico ponte romano; e sulle sue rive, troviamo i casottini in pietra che ricordano in tutto e per tutto le minuscole abitazioni degli Hobbit!

E’ davvero un ambiente magico e curatissimo, che invita a camminare, adulti e bambini. Si parte dalla Corte Terza (1190 m), e percorrendo un tratto di strada sterrata ma ampia e con poco dislivello, si trovano le poche abitazioni rimaste della Corte Seconda (1398 m). Salendo per il tratto successivo, dove la strada diventa sentiero e la salita comincia a farsi sentire, si raggiungono i suggestivi resti della Corte Prima (1540 m), per un dislivello totale di circa 500 metri.

valbodengo-trekking-sentiero

Come arrivare in Val Bodengo

Per raggiungere questa valle incantata (spero di aver convinto anche voi adesso!) bisogna arrivare al paese di Gordona, in provincia di Sondrio. Gordona si trova subito prima di Chiavenna provenendo da Milano o Como, e qui bisogna acquistare presso i bar convenzionati un pass per percorrere la via Cimavilla. Questa strada poi diventa una via Consortile a traffico limitato, che fu costruita a metà del secolo scorso dall’Enel, per realizzare la centrale idroelettrica.

La strada è stretta ma ben mantenuta, anche grazie al pedaggio richiesto di 5€ al giorno. La si percorrere fino all’abitato di Bodengo (1030m), dove è possibile trovare alcuni bar e qualche agriturismo per una pausa. Volendo la strada prosegue, guadando il torrente, fino all’Alpe Terza. Quest’ultimo tratto è in parte pavimentato in calcestruzzo e in parte sterrato, ma comunque tranquillamente percorribile con qualsiasi mezzo (noi ci siamo arrivati con una moto stradale). Attenzione però perchè in inverno la strada può venire chiusa in caso di neve o ghiaccio.

val-bodengo-passeggiata-a-piedi

Ad Alpe Terza la strada si interrompe in un’area di parcheggio sterrata: proprio da qui si può partire per numerose escursioni fin oltre i 2000 metri di altitudine con panorami sulle montagne svizzere e lariane, tra cui quella che abbiamo fatto noi.

Cosa fare in Val Bodengo

La Val Bodengo è poco conosciuta, ma chi la frequenta sa che è famosa per molte altre attività oltre al trekking: c’è chi qui si diverte in mountain bike e chi ci va alla ricerca di funghi. Ma soprattutto è una delle zone preferite da chi ama fare arrampicata, e dagli amanti del canyoning. Noi non abbiamo mai provato, ma non vediamo l’ora di tornare per vedere la Val Bodengo rivestita del verde luminoso della primavera e perchè no, magari provare a fare canyoning!

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

12 thoughts on “La Val Bodengo, regno incantato al confine con la Svizzera”

  1. La prima cosa che mi viene in mente leggendo il tuo articolo e guardando le tue foto è che mi trasmette una grande calma. Deve essere davvero piacevole passeggiare in questa valle.

  2. Il mio ragazzo andrebbe a nozze in un posto del genere, non solo per la possibilità di fare trekking ma anche perché, come hai detto tu, sembra il set cinematografico del Signore degli Anelli!

  3. Ma che posto!!! Dalle foto sembra davvero la Valle Incantata, …si un po mi hai convinto. Me la segno perchè sembra proprio uno di quei posti che bisognerebbe vedere almeno una volta! Grazie!

Lascia un commento