Andare a  New York: consigli e info di viaggio
AMERICA USA

Andare a New York: consigli e info di viaggio

Arrivare a New York City è un po’ come salire sul set di un film. Un pedone urla ad un automobilista che non lo lascia attraversare. Una modella in pausa ti passa accanto con fare indifferente. I taxi gialli riempiono le strede a macchia d’olio. E se anche se al tuo arrivo non avessi respirato a sufficienza questa incredibile atmosfera, ti basterà aspettare il giorno dopo per assistere… ad una sparatoria dal vivo! Infatti è frequente, aggirandosi per la metropoli, imbattersi in zone dedicate alla registrazione di qualche scena di un film o serie televisiva. Per questo si dice che New York risulti familiare anche a chi non l’ha mai visitata: è sufficiente aver visto qualche film, come Io sono leggenda o qualche puntata di Sex and the City, per “sentirsi a casa”! Nonostante questa affinità culturale ed emotiva con la metropoli americana, ci sono alcune cose che ogni viaggiatore dovrebbe sapere prima di andare a New York: documenti, visti, moneta, mezzi di trasporto… Leggi la nostra guida: potresti trovare consigli e informazioni utili!

Entrare negli Stati Uniti. Documenti, vaccinazioni e sanità

statua della libertà esperienze da fare negli stati uniti

L’Italia partecipa al programma di esenzione dal visto, il che significa che gli italiani non hanno bisogno di un visto per visite di 90 giorni o meno. Dobbiamo, tuttavia, richiedere l’autorizzazione di viaggio (ESTA) attraverso il sito del Dipartimento della Sicurezza Nazionale: qui trovi il sito ufficiale dove fare richiesta. L’autorizzazione di solito viene concessa immediatamente ma è consigliabile richiederla almeno 72 ore prima del viaggio per evitare imprevisti o problemi. I viaggiatori approvati dall’ESTA necessitano anche di un ePassport (il passaporto leggibile digitalmente). Per quanto riguarda la sanità, sebbene non siano richieste vaccinazioni specifiche per i viaggi negli Stati Uniti, ti consigliamo di dare un’occhiata al sito della Farnesina per gli aggiornamenti sulla pandemia Covid-19 e le eventuali restrizioni.

Andare a New York in aereo: gli aeroporti

Sicuramente hai già sentito parlare dell’aeroporto principale della città, il J.F. Kennedy, dove ci sono gli arrivi e le partenze di quasi tutti i voli diretti dalle città italiane. Il JFK si trova nel Queens, a circa 20 km a sud-est di Manhattan, ma è ben collegato con la City. Infatti con l’AirTrain, un treno automatico (a pagamento) che si ferma ad ogni terminal, puoi raggiungere direttamente la metropolitana. Prendi l’AirTrain fino a Jamaica Station, qui scegli la linea della metro E e sarai a Penn Station nel giro di 50 minuti! Anche i taxi disponibili sono numerosi: applicano una tariffa forfettaria attorno ai 50 USD, con un supplemento per l’ora di punta.

SKYLINE NEW YORK

L’aeroporto LaGuardia invece si trova nella parte settentrionale del Queens, vicino a Flushing Bay, a circa 13 chilometri da Manhattan. E’ fisicamente quello più vicino al centro città, ma il meno comodo per quanto riguarda i collegamenti. Viene utilizzato solo per i voli interni, quindi utilizzerai questo aeroporto solo se farai scalo in un altro aeroporto americano o in Canada. La MTA mette a disposizione degli autobus navetta tra l’aeroporto e Manhattan. A proposito, se hai in programma uno scalo, potrebbe esserti utile la lettura di Lo scalo aereo: tutto quello che devi sapere!

Newark Liberty infine è il terzo aeroporto di New York, si trova nella città di omonima in New Jersey, lo stato confinante con quello di New York separato dall’Hudson River. Per arrivare a Manhattan occorre prendere un treno che arriva alla Penn Station. Esiste anche un quarto aeroporto minore, lo Stewart International Airport, che potrebbe conoscere in futuro un interessante sviluppo.

Spostarsi a New York

New York non sarebbe New York senza la sua metropolitana! Sentiti un vero newyorkerse e scegli di muoverti con la metro: il modo più rapido, economico e comodo per girare la città. La metropolitana a New York è operativa 24 su 24 e raggiunge Manhattan, Brooklyn, il Bronx e il Queens. Ogni viaggio in metropolitana ha un costo fisso di pochi dollari, ma se hai intenzione di andare a New York e fermarti per più giorni, ti consiglio di acquistare una MetroCard: le trovi presso gli stand e i distributori automatici MetroCard, costa solo 1,00$ e puoi ricaricarla quando necessario. Puoi utilizzare la MetroCard anche sugli autobus che coprono le rotte non servite dalla metropolitana, come le zone ai confini est e ovest della città.

“Life Underground” metropolitana New York

Soldi e valuta

Ti consiglio di controllare regolarmente i tassi di cambio aggiornati euro\dollaro. Soprattutto, prima di partire verifica con la tua banca che non ci siano commissioni extra nell’utilizzare la carta di credito negli USA. La tua banca italiana e gli sportelli bancomat americani ti addebiteranno una commissione anche per ogni prelievo dalla tua carta, quindi potrebbe convenirti cambiare prima della partenza una somma di denaro in dollari abbastanza grossa da coprire all’incirca il costo della vacanza. In ogni caso, informa la tua banca della tua partenza, per evitare che gli acquisti all’estero vengano interpretati erroneamente come frode e la tua carta venga bloccata!

Quando andare a New York. Il clima e le temperature

Natale a New York decorazioni e luci

Non sai quando visitare New York? Considera che questa metropoli ha stagioni ben definite: in estate fa caldo, con massime mediamente attorno ai 29°/30° (se hai sete durante il giorno… l’acqua del rubinetto è potabile a New York ed è tra le migliori acque potabili del Paese); in inverno potresti invece trovare temperature molto basse, abbondantemente sotto lo zero, e Central Park completamente bianco di neve. La primavera può rimanere fresca fino anche ad aprile, mentre l’autunno è generalmente mite e piacevole con temperature tra i 12 e 18°.
In ogni caso, ogni stagione a New York ha qualcosa da offrire ai suoi visitatori: è magica nel periodo natalizio grazie alle sue decorazioni, alle piste di pattinaggio sul ghiaccio e, se sei fortunato, alla neve che imbianca tutto. La primavera ti permette bellissime passeggiate nei parchi e cene all’aperto. L‘autunno significa giorni frizzanti, luminosi e temperature miti. L’estate è calda, ma ti regala giornate lunghe, e notti di festa nei rooftof bar!

Dress code

Capodanno a New York

Il classico abbigliamento a strati è la soluzione migliore per l’inverno a New York, così come un cappotto o un piumino caldissimo accompagnati da un cappello e una sciarpa. Potresti trovarli poco trendy, ma essere fashion sarà l’ultima delle tue preoccupazioni quando uscirai dalla metropolitana… con -10°! Ricorda un paio di stivali impermeabili: sono indispensabili per camminare nella neve. Per resto del tempo, i newyorkesi si vestono con buon gusto, quindi lascia a casa i pantaloncini corti e la tuta sportiva e scegli il tuo New York street style!

Polizza assicurativa

Senza un’assicurazione di viaggio completa, qualunque viaggiatore rischia di pagare una follia per eventuali cure mediche negli USA. Ad esempio, una semplice visita dal medico per un mal di gola ti potrebbe costare centinaia di dollari. Non parliamo di esami del sangue o radiografie! Per questo se stai per andare a New York ti consigliamo di partire senza pensieri sottoscrivendo sempre un’assicurazione sanitaria. Se vuoi saperne di più, leggi  Come scegliere l’assicurazione sanitaria per i viaggi all’estero.

cosa vedere a new york gratis - come spostarsi a new york

In che zona dormire a New York

È difficile sbagliare scegliendo un hotel a Manhattan: l’isola è interessante in ogni quartiere, e ogni angolo è facilmente raggiungibile in metropolitana, in taxi o a piedi. L’Upper East Side ha bellissimi boutique hotel, e alcuni dei migliori musei di New York. Ad esempio il Metropolitan Museum of Art e The Frick sono a portata di mano. Midtown ospita il quartiere dei teatri e gli hotspot turistici come Radio City Music Halls e Times Square, oltre ai ristoranti e ai bar di Hell’s Kitchen. Nella zona del Flatiron Building sarai vicino a Union Square con il suo Greenmarket, e potrai raggiungere anche a piedi sia Midtown che l’East Village. Il Lower East Side e SoHo invece sono i quartieri ideali per chi ama i bar alla moda e l’atmosfera del centro. Non trascurare Brooklyn: Williamsburg è a pochi minuti di metro dalla principali attrazioni della città e alloggiare qui costa molto meno!

Una nota su Broadway

BROADWAY NEW YORK MUSICAL Andare a New York

Se hai intenzione di assistere a uno spettacolo di Broadway durante il tuo soggiorno a New York, programmalo in anticipo! Con qualche piccolo trucco puoi avere i biglietti anche per i successi sold-out. Il primo è quello di… mettersi in fila! Lo stand TKTS del Theater Development Fund, che si trova tra la 47th Street e Broadway, vende biglietti con anche il 50% di sconto per le esibizioni del giorno stesso. Inoltre esistono diverse app, come TodayTix, che ti consentono di trovare biglietti scontati con una settimana di anticipo. Infine, come ultima possibilità, puoi andare al botteghino non appena apre il giorno stesso in cui è programmata l’esibizione. Molti spettacoli assegnano una serie di biglietti (alcuni economicissimi, fino a 25$!) da distribuire tramite una lotteria.

Gadget e accessori

Se hai in programma di andare a New York, ricorda anche che le prese di corrente negli Stati Uniti (120 V) sono diverse rispetto a quelle italiane (230 V) e le prese di corrente hanno una configurazione diversa, quindi metti un adattatore in valigia: ti sarà utile. Se non sai cosa mettere in valigia, leggi anche l’articolo Cosa mettere in valigia? Lista delle cose da portare in viaggio.

 

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

37 thoughts on “Andare a New York: consigli e info di viaggio”

  1. New York è assolutamente da visitare ma appena si potrà dopo il covid verrà richiesto anche il vaccino per il covid immagino ma pensi che cambieranno anche altro per il turismo in usa?

  2. Che meraviglia New York! Ci sono stata qualche anno fa e l’organizzazione per bene con le mie amiche c’è stata, ma adesso inevitabilmente qualcosa è cambiato e le tue dritte tornano utilissime, grazie!

  3. Ciao tutti ottimi consigli per un viaggio in questa grande e meravigliosa città. Mia sorella c’è andata in viaggio di nozze e ha detto che tutto lì era enorme e tirava spesso molto vento, pertanto perfetto vestirsi a cipolla

  4. Visitare la grande mela è un mio sogno nel cassetto e la tua guida è super dettagliata. Mi ha fatto sorridere sapere di tutti gli aeroporti e pensare alle innumerevoli scene nei film romantici, dove il personaggio di turno si precipita in aeroporto per raggiungere l’amor della vita onde impedirne la partenza – dove vanno?! In uno a caso?

  5. Mamma mia quanti ricordi! È stata metà del mio viaggio di nozze! Però hai ragione, è come entrare in un set cinematografico! Un’atmosfera unica!

  6. Visitare New York è un sogno che inseguo da anni. Purtroppo per un motivo o per un altro non ne ho ancora avuto l’occasione. Custodirò i tuoi consigli e le tue dritte sui documenti per affrontare il viaggio con serenità.
    Maria Domenica

  7. Spero di riuscire ad andarci prima o poi perché inizio ad avere seri dubbi… Due volte ho programmato New York: nel novembre 2001, 2 mesi dopo l’attentato e ovviamente non era il caso di andarci, e ci ho riprovato fissando per marzo 2020, inutile spiegare le ragioni della mancata partenza.
    Comunque terrò buone le tue indicazioni precise e attente, come sempre e ovviamente hotel a Manhattan!

  8. Tutti consigli super utili!
    In effetti dopo “Sex and the city”, “NYPD”, “CSI NY”, “2 Broke Girls”, “Gossip Girl” (e altre serie…potrei andare avanti fino a domani….) un po’ mi sento come di conoscerla già questa città!

    Sinceramente ti faccio i miei complimenti, questo articolo è molto esauriente sulle spiegazioni e tratta un po’ tutte le domande che avrei avuto su questa stupenda città!
    Grazie mille!

  9. New York è una delle mete che sogno di visitare da sempre. Grazie per questa guida super utile, sperando di poter riprendere ad organizzare viaggi il più presto possibile.

  10. Che meraviglia New York, ci sono stata circa venti anni fa (c’erano ancora le Torri Gemelle!:() ed è stato magnifico. Mi piacerebbe tornarci con mio marito nel periodo natalizio, quando l’atmosfera deve essere davvero magica!

    1. Sì te lo confermo assolutamente. Se ti può interessare, leggi anche l’articolo in cui racconto come siamo stati a NY sotto le feste spendendo davvero poco!

  11. Sono andata a New York ormai qualche anno fa, ma è ancora uno fra i viaggi che rifarei anche domani. Appena sbarcata, rimasi quasi sconvolta dagli odori, dal caos, ma poi non vorresti più andare via. Meravigliosa!

  12. Tempo fa tentai di organizzare un viaggio negli USA da sola, essendo che lo faccio per ogni mio viaggio, ma mi resi subito conto che era oltre le mie possibilità ç_ç o meglio non sapevo come muovervi! Farò dunque tesoro di questo, perchè mi hai ridato la voglia di provarci!

    1. Cristina che difficoltà hai trovato? E’ vero che se la tua idea è fare un tour on the road, potrebbe essere più complessa la gestione degli spostamenti; ma se dedichi qualche giorno a New York… come puoi leggere nell’articolo, non è difficile come può sembrare 😉 metropolitana e via!!

  13. Il mio viaggio a New York è stato il viaggio della vita. Sono cresciuta con il mito della “grande mela” e quando sono riuscita a metterci piede è stato semplicemente fantastico. Ne avrei di cose da raccontare anche io (e ovviamente l’ho fatto sul mio blog). Grazie per questo post che mi ha ricordato quanto mi manca e quanto vorrei tornare.

  14. Amavo passare per New York (per lavoro andavo 5-6 volte all’anno a West Haven volando su La Guardia). La tua guida è veramente pratica e completa, molto utile per, speriamo, occasioni in un vicino futuro!

  15. Ragazzi, come sempre siete pieni di consigli utili e mai scontati. Un viaggio a New York è da fare almeno una volta nella vita, anche solo per respirare quell’atmosfera da film che conosciamo fin da piccoli. Quanti giorni consigliereste per vederla bene e senza fretta?

  16. New York è una di quelle città da visitare assolutamente, prima o poi! Come sempre, grazie per questa guida super utile ed esaustiva, spero di poterla utilizzare presto😊

  17. Andare a New York è uno dei miei sogni più grandi e non vedo l’ora di poterlo esaudire. Grazie per queste utilissime informazioni, soprattutto terrò a mente le zone dove dormire e come arrivare in centro dall’aeroporto.

      1. Sono stata a New York tanti anni fa, magica! Sembrava di essere in un film,la tua guida per New York mi aiuta tantissimo per essere più organizzata. spero di poter viaggiare presto ancora grazie ♥️

Cosa ne pensi? Lascia un commento!