Australia, itinerario economico on the road
AUSTRALIA DESTINAZIONI OCEANIA ITINERARI ITINERARI OCEANIA

Australia, itinerario economico on the road

14910580_10211032540399005_8210631978054071616_n

So che in tantissimi avete un sogno nel cassetto, visitare quel paese lontano ed eccezionale chiamato Australia… magari come viaggio di nozze, vedendo il più possibile in una tempistica giusta, e senza ovviamente essere ricchi per farlo! Questo sogno è stato lo stesso per diverso tempo anche per noi, prima di riuscire finalmente a realizzarlo! So che siete curiosi sul come, quindi ecco i dettagli del nostro itinerario, tappa per tappa, di tutto il nostro tour downunder, e in questo articolo i trucchetti per risparmiare!

Voli interni? No grazie!

Noi abbiamo effettivamente scelto una soluzione un po’ particolare, che probabilmente nessun tour operator o viaggio organizzato in Australia vi proporrà mai, ma ha funzionato perfettamente: percorrere i 7400 km sul suolo australiano per metà con un campervan, e l’altra metà mediante auto e alloggi tradizionali, senza prevedere voli interni. Una scelta che abbiamo fatto per diversi motivi, tra cui come abbiamo già spiegato in questo articolo, il fatto che si tagliano sensibilmente i costi del viaggio.

18671412_10213008689481497_7043159041669406255_o

Un altro motivo è sicuramente legato al nostro stile un po’ “slow travel”: è vero che volando si possono raggiungere più attrazioni in meno tempo, ma noi preferiamo vivere i Paesi dall’interno, a contatto con la gente e le zone non turistiche. Questo significa scoprire le realtà di vita quotidiane dei luoghi che si visitano e soprattutto non stare continumanete con l’orologio in mano… anche se questo significa a volte attraversare zone considerate “non interessanti” o paesaggi che non fanno fare wow!

Essendo le strade nell’outback deserte, diritte e rilassanti, abbiamo guidato senza fatica e guadagnato un giorno sul programma di viaggio che ci eravamo prefissati; e viaggiando in camper, quindi senza nessuna tappa imposta, abbiamo deciso all’ultimo momento di dedicarlo alla Yorke Peninsula, una zona con panorami oceanici stupendi che ci ha davvero stupiti e lasciato bellissimi ricordi!

18595578_10213008597479197_3921762586486784982_o

L’OUTBACK

GG. 1/2: Voli Milano – AdelaideArrivati nell’elegante città, la visitiamo con il bus gratuito Circular Line 99C.

DSC_0102.jpg

G. 3: Adelaide – Port Augusta (300km)

La mattinata è dedicata alla visita della città: Victoria Square, St. Francis Xavier Cathedral, Adelaide Railway Station, Town Hall, Bonython Hall, South Australian Museum, Botanic Garden , Rundle Mall.

A metà giornata RITIRIAMO IL CAMPERVAN per 9 giorni prenotato presso cheapacampa.com, poi via, in direzione nord attraversando Port Wakefield, Lochiel e Warnertown. Sosta a Port Augusta.

G. 4: Port Augusta – Coober Pedy (569km)

ENTRIAMO NELL’OUTBACK! Da ora riempiamo il serbatoio ogni volta che possiamo, perché più ci si avvicina a Uluru, più il carburante diventa costoso. Facciamo una pausa a Pimba, dopo una visita all’affascinante lago salato Hart, poco dopo la deviazione per Woomera; poi in un’ora e mezza arriviamo a Glendambo, un piccolo insediamento appena fuori la Stuart Highway.

14883513_10211032179029971_423810068525383441_o

Fino a Coober Pedy sono circa 2 ore e mezza; il cellulare prende poco… cominciamo ad assaporare la solitudine del deserto! Tra Glendambo e Coober Pedy non ci sono posti di ristoro, nè città nè roadhouse. Sosta a Coober Pedy, la capitale mondiale dell’opale.

14939425_10211032209910743_496741709090636997_o

G. 5: Coober Pedy – Curtin Springs (650km)

Circa 50 km a nord di Coober Pedy troviamo il famoso Dingo Fence, il recinto per cani più lungo del mondo. Non è particolarmente ben segnalato, noi abbiamo fatto fatica a scorgerlo! Da Coober Pedy a Cadney Park guidiamo per circa 1 ora e mezza. Qui facciamo una sosta, da Marla a Kulgera sono circa due ore di strada e il cellulare non ha campo fino a Erldunda! Continuiamo verso nord per 130 km e tocchiamo il confine tra il Territorio del Nord e il  Sud Australia. Con altri 20 km siamo al Kulgera Roadhouse, che si autodefinisce come il ‘primo e l’ultimo pub nel Territorio’. Sosta libera in zona Curtin Springs.

14918893_10211032314233351_863897396671384035_o

IL RED CENTER

G. 6: Curtin Springs – Uluru

Ci mettiamo in marcia la mattina presto, oggi incontreremo Ayers Rock, il leggendario massiccio roccioso chiamato anche Uluru e che si trova esattamente al centro dell’Australia. L’avrete sicuramente visto già milioni di volte in foto o documentari, ma a niente sarà valsa la vostra immaginazione quando ve lo troverete lì davanti: Uluru è magnetico e potente, emozionante e misterioso. Impossibile restare indifferenti! Ayers Rock cambia aspetto ad ogni ora: cercate di vederlo in quante più vesti potete… non se ne ha mai abbastanza!

14976874_10211032411915793_9119524439549567931_o

Ayers Rock Resort è l’unica zona permessa per alloggiare, e Uluru è a 18 km più avanti dal resort. I biglietti d’ingresso per adulti costano $25 a testa per un pass di 3 giorni.

Nel pomeriggio visitiamo i Monti Olgas con un paio di escursioni a piedi e la sera ci godiamo un panorama unico che esiste immutato da migliaia di anni: il tramonto su Uluru, raggiungendo la Sunset Viewing Area con il camper una buona ora prima del tramonto per prendere posto! Questa notte sosta al Yulara Campground (indispensabile la prenotazione).

14939489_10211032413155824_2167267415741292300_o

G. 7: Uluru – Kings Canyon (305 km)

Siamo in piedi prima del sole per fotografare l’alba su Uluru! Poi partiamo per il Kings Canyon, il canyon più spettacolare e più grande d’Australia, scavato da pareti rocciose a strapiombo di colore rosso acceso.

14940067_10211032464237101_7291841948192713912_o

Scopriamo il Kings Canyon tramite le due escursioni che partono dalla base del canyon, presso il posteggio. Prima di rientrare ci godiamo il tramonto sul canyon, che si colora di un rosso vivace per pochi minuti, cenando in totale solitudine una delle piazzole del parco attrezzate con bbq e tavoli.

14976498_10211032470797265_6690766201568637324_o.jpg

Sosta presso Kings Canyon Resort (consigliata la prenotazione).

BACK TO THE COAST

G. 8: Kings Canyon – Ingomar, rest area a sud di Coober Pedy (850 km) PREVISTO: Kings Canyon – Curtin Springs

La mattina riprendiamo il nostro compagno di viaggio per tornare a percorrere la Stuart Highway in direzione sud, fermandoci in sosta libera sotto le stelle del deserto. Un’esperienza unica! Ci fermiamo ad Ingomar.

14976477_10211032563079572_7730125548813341739_o

G. 9: Ingomar – Port Pirie (615 km) PREVISTO: Curtin Springs – Coober Pedy

Questa è una tappa di spostamento inizialmente non prevista che ci porta a Port Pirie, accogliente cittadina sulle rive del fiume Pirie. A circa metà strada però facciamo una deviazione per visitare Woomera (a 14 km da Pimba) e la sua zona proibita e poi per il Dutchmans Stern Conservation Park, area a 40 km da Port Augusta, in cui vediamo da vicino moltissimi canguri in libertà! Sosta in campeggio a Port Pirie.

14990988_10211061748729195_7342626048062670805_o

G. 10:  Port Pirie – Inneston, Innes National Park (Yorke Peninsula) 288 km PREVISTO: Coober Pedy – Port Augusta

Questa tappa, anch’essa non prevista, ci permette di scoprire una spettacolare ed incontaminata zona costiera del Sud Australia, la Yorke Peninsula, dove verdi campi coltivati si buttano nel blu dell’oceano, tra greggi di pecore merino, scogliere, fari e… tantissimi emù! Sostiamo nelle piazzole non attrezzate del parco (a pagamento).

18699573_10213008686201415_5142405110467970986_o

KANGAROO ISLAND

G. 11: Innes National Park – Adelaide (29 0km) – Cape Jervis (115 km) – American River, Kangaroo Island (40 km)

Dalla Yorke Peninsula risaliamo verso Port Wakefield e raggiungiamo nuovamente Adelaide, dove facciamo la consegna del camper e il ritiro dell’auto presso Hertz.

18595613_10213008695161639_2931763727868736485_o

Ripartiamo in direzione Cape Jervis dove ci imbarchiamo sul ferryboat che ci traghetta su Kangaroo Island (45 min di traversata circa).
Arrivo sull’isola in serata: questo ambiente naturale ora parco nazionale tutelato dall’Unesco, considerato una vera e propria Australia in miniatura, ci permette di incontrare praticamente tutte le specie animali australiane, e vedere gli ambienti naturali più diversi: dune e scogliere, koala e pinguini, wallabies, oppossum e leoni marini!

18595353_10213008563198340_4400939816491758398_o

Notti ad American River presso Casuarina Coastal Units

G. 12: Kangaroo Island – Tour zona Est (190 km – circa 3h)

Iniziamo l’esplorazione dell’isola: visitiamo Seal Bay pagando l’ingresso per il Boardwalk tour, che permette di vedere da vicino i leoni marini.

18595516_10213009149613000_7865875178585737865_o.jpg

Poi proseguiamo con Little Sahara, Vyvonne Bay, Hanson Bay e il Flinders Chase National Park iniziando il giro dal Cape du Couedic Lighthouse fino all’Admiral’s Arch, e fino alle celebri Remarkable Rocks.

18620064_10213009040050261_9199326228107278220_n.jpg

Concludiamo questa giornata con l’Heritage Trail per vedere da vicino pappagallini, canguri, wallabies e koala!

G. 13: Kangaroo Island – Tour zona Ovest (360 km)

Oggi raggiungiamo e visitiamo il faro di Cape Borda, poi ci fermiamo al Kangaroo Island Wildlife Park: qui abbiamo la possibilità di tenere in braccio un koala pagando un biglietto supplementare!

DSC_1176

Scopriamo tutti gli animali straordinari dell’Australia, coccolando e dando da mangiare a canguri, wallabies e koala, e ci divertiamo vedendo lo show dei pinguini. Proseguiamo poi col tour dell’isola: visitiamo la Emu Ridge Eucalyptus Distillery e la Clifford’s Honey Farm, a pochi km di distanza l’una dall’altra. Proseguiamo con la vicina (15 km) Pure Island Sheep Dairy. Raggiungiamo Emu Bay, poi come ultima tappa, Kingscote per vedere il Pelican Feeding.

18700595_10213020131527541_2081287513788391961_o.jpg

LA GREAT OCEAN ROAD

G. 14: Kangaroo Island – Robe (38 + 440 = 478 KM)

Questa mattina presto torniamo a Penneshaw per imbarcarci sul traghetto di rientro. La tappa di oggi prevede l’itinerario Cape Jervis – Victor harbor – Strathalbyn – Murray Bridge passando dal Coorong National Park, poi con la chiatta attraversiamo il Murray River per portarci sulla sponda opposta, in prossimità di Wellington.

18953568_10213123093261520_8880450622282520254_o

Passando per Kingston scattiamo una foto a Larry l’aragosta gigante, poi raggiungiamo la pittoresca Robe, fermandoci prima a visitare lo storico faro di Cape Jaffa. Passiamo la notte a Robe presso Discovery Parks.

G. 15: Robe – Port Cambpbell (410 Km – 5,5 h)

18891643_10213123235865085_5075061670790685811_o.jpg

Oggi ci aspetta una delle tappe più emozionanti del viaggio: si parte lungo la costa per la Great Ocean Road! Prima tappa Mount Gambier, dove facciamo una sosta; poi proseguiamo tra estesi vigneti fino a Nelson dove si attraversa il confine con l’Australia Meridionale.

18922726_10213123243345272_244972442297584289_o.jpg

Seguiamo la costiera fino alle imponenti scogliere di Cape Bridgewater Bay, dove esploriamo la foresta pietrificata nella sabbia, poi proseguiamo lungo la costa fino a Portland, quindi a Port Fairy, e infine Warrnambool: tra poco scorgeremo le spettacolari torri di pietra dei Dodici Apostoli svettare dalle acque dell’oceano!

18814837_10213126206659353_526163284322685348_o.jpg

Scendiamo fino in spiaggia a Gibson’s Steps e passeggiamo lungo i sentieri dei view point. Notte a Port Campbell presso Summer Rest Units.

MELBOURNE

G. 16: Port Cambpbell – Melbourne (320 KM)

DSC_0333.jpg

Viaggiamo in direzione est attraversando il Great Otway National Park, e visitiamo il faro di Cape Otway, risalente a 150 anni fa: per raggiungerlo attraversiamo un bosco di eucalipti dove possiamo scorgere, tra i rami, diversi koala!

IMG_20160821_103704.jpg

La strada ci porta verso Apollo Bay e al panoramico Marriner’s lookout, e subito dopo a Lorne con il suo panorama da brivido, il Teddy’s lookout; poi facciamo tappa a Torquay, mecca mondiale del surf con la leggendaria Bells Beach, dove è stata girata la scena finale del film Point break”. Torquay segna anche la fine della Great Ocean Road.

19621065_10213407654535374_4778591492308031655_o

Proseguiamo fino a Melbourne: per i turisti è disponibile il City Circle Tram (gratuito) che fa un giro circolare attraverso le maggiori attrazioni della città. Passiamo la notte a Melbourne presso ibis Melbourne Swanston Street.

G. 17: Melbourne – Cowes (Phillip Island) 150 km / PI 50 km

19667458_10213407946702678_4291350220952734022_o

Oggi ci dedichiamo a questa metropoli dai ritmi di vita perfetti, infatti le attrazioni aprono tutte alle 10! Visitiamo i punti d’interesse, tra i quali: Shrine of Remembrance, Eureka Tower, Federation Square, Flinder Station, St.Paul’s Cathedral, Hosier Lane, Melbourne Town Hall, Block Arcade e Royal Arcade, Queen Victoria Market.

19780390_10213407928702228_6525256573990239660_o.jpg

Dopo pranzo lasciamo la città e raggiungiamo Phillip Island: l’isola è collegata alla località di San Remo da un ponte, dopo il quale ci fermiamo al Visitor Information Center a comprare i ticket per le attrazioni che ci interessano. Poi ci godiamo il tramonto da The Nobbies, un romantico percorso sulle scogliere occidentali dell’isola.

DSC_0483.jpg

Alla sera assistiamo allo spettacolo imperdibile della parata dei pinguini minori blu.
Passiamo la notte a Cowes presso COACHMAN MOTEL AND HOLIDAY UNITS.

LA COSTA VERSO SYDNEY

G. 18: Cowes – Lakes Entrance (465 km)

DSC_0207.jpg

In mattinata ci dedichiamo ancora a Phillip Island: prima ci impegnamo nel trail per la Pyramid Rock, in cui avvistiamo moltissimi animali in libertà, poi ci divertiamo sui kart del famoso circuito.

DSC_0299.jpg

Partiamo e dopo un’oretta facciamo una pausa a Fish Creek, bizzarra cittadina piena di gallerie, poi ci fermiamo a Foster per pranzo, quindi a Bairnsdale per una breve visita; infine proseguiamo sulla South Gippsland Highway fino ai Gippsland Lakes.

DSC_0424.jpg

Alloggiamo nella località di villeggiatura Lakes Entrance, il punto in cui il mare e i Gippsland Lakes si toccano, presso The Goat and Goose Bed & Breakfast

G. 19: Lakes Entrance – Eden (400 km)

Oggi ci dirigiamo verso il Cape Conran Coastal Park, dove ci ci fermiamo per fare una passeggiata tra brughiere, ammirando selvagge spiagge oceaniche e boschi.

DSC_0445.jpg

Poi proseguiamo fino alla cittadina costiera di Mallacoota, infine ci fermiamo per la notte nella cittadina di Eden, presso Eden Gateway Holiday Park

DSC_3322

SYDNEY E DINTORNI

G. 20: Eden – Sydney (590 km)

Si parte presto, direzione Sydney! Inizialmente viaggiamo fino alle nostalgiche località di Tilba Tilba e Central Tilba, poi proseguiamo per Jervis Bay: sulla Hyams Beach troviamo la sabbia più bianca del mondo, come è riportato dal Guinness dei primati.

DSC_0507

È giunto il momento di lasciare la costa per scoprire la città più grande dell’Australia: Sydney! Prima però restituiamo l’auto presso Hertz.

19983279_10213514046115097_3429370110694240517_o

G. 21: Sydney

Visitiamo la città: il Town Hall, la splendida galleria Queen Victoria Building, e passeggiamo fino a Circular Quay.

19983506_10213513980793464_2991595129601720500_o

Prendiamo poi il traghetto dal Molo 3 per Manly Beach: dal ponte abbiamo un bel panorama sull’Opera House, l’Harbour Bridge e i dintorni.

19983762_10213514010394204_1302358014824807331_o.jpg

Dopo aver visitato la zona riprendiamo il traghetto per tornare a Circular Quay dove prendiamo il bus 333 per Bondi Beach (il bus ci impiega mezzoretta)

20017564_10213513989553683_1461274330179207347_o

poi riprendiamo il bus fino a St. James, dove saliamo sulla Sydney Tower Eye. Facciamo poi una passeggiata a The Rocks, il quartiere antico di Sydney.

19983323_10213514001113972_3678606136994102799_o.jpg

La giornata non è ancora finita quindi prendiamo ancora la metro fino a Milsons Point, dove ci attende il Luna Park (l’ingresso è gratuito). Torniamo infine al Darling Harbour in traghetto.

19944633_10213514056395354_4703667560461920624_o.jpg

G. 22: Sydney

Oggi facciamo l’escursione alle Blue Mountains. Si parte dalla stazione centrale di Sydney, dove acquistiamo un biglietto andata e ritorno per Blacktown, e una volta lì, prendiamo la navetta gratuita per Katoomba (due ore e mezzo di viaggio circa).

DSC_0774.jpg

Alle 15 riprendiamo il bus per Blacktown, e al volo il treno che in un’oretta ci riporta alla Central Station. Andiamo quindi ai mercati di Paddy’s Market per gli ultimi acquisti, visitando i vicini Chinatown e Capitol Square.

20023825_10213514060755463_3744595614731074253_o.jpg

GG. 23 / 24: Voli Sydney – Milano

Ultimo giorno del nostro viaggio in Australia. Ci dedichiamo al Darling Harbour e al Australian National Maritime Museum, poi al Fish Market, dove pranziamo.

20017859_10213524161127966_7602574482353217802_o

Infine facciamo una passeggiata nella zona storica di Hyde Park Barracks, e nel quartiere di Wolloomoolloo, finchè non arriva l’ora di recuperare i bagagli e andare in aeroporto.

19956850_10213524163848034_753359219531147481_o

Australia: un sogno realizzato!

L’Australia ha saputo conquistarci in tanti modi: con il rispetto, la sicurezza, il fascino della solitudine e le meraviglie naturali che solo lei sa offrire… ma possiamo dire con certezza che, assieme ai canguri, l’attrazione più spettacolare dell’Australia sono le persone, tra le più gradevoli, accoglienti e spontanee che abbiamo mai incontrato nei nostri viaggi! Spero che il nostro itinerario possa esservi utile… e se desiderate chiederci qualcosa per organizzare il vostro tour fai da te, saremo felici di darvi una mano.

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

7 thoughts on “Australia, itinerario economico on the road”

  1. Mi auguro, di chiacchierare con voi un giorno raccontandovi anche la mia esperienza in Australia! Ho sempre sognato di visitarla ed ora so anche come abbattere il costo del viaggio!!
    Voglio vedere anche io le specie animali più bizzarre del mondo, e sono tutte lì, in Australia!
    Grazie per i preziosi suggerimenti!

Lascia un commento

Seguici via e-mail e sui social!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: