La magia dei fuochi di San Giovanni all’Isola Comacina
DESTINAZIONI ITALIA

La magia dei fuochi di San Giovanni all’Isola Comacina

Si parte dalla musica classica. E si conclude con gli AC/DC.  Non è un concerto: è l’annuale, richiestissimo appuntamento con i fuochi di San Giovanni all’Isola Comacina, che richiama ogni anno migliaia di appassionati da tutta Italia. Turisti italiani e stranieri, ma soprattutto abitanti della provincia di Como e del lago, nella sera della Sagra di San Giovanni raggiungono la Tremezzina i i suoi dintorni con ogni mezzo: auto, moto, ma anche a piedi, in bicicletta e in barca!

I fuochi dell’Isola Comacina. La storia

Questo spettacolo pirotecnico così atteso commemora in realtà un fatto drammatico: l’incendio dell’Isola Comacina (che si trova attualmente nel comune di Tremezzina), che la rase al suolo nel lontano 1169.

ossuccio sagra san giovanni

In quest’occasione gli abitanti di Como, per vendicarsi dei comacini, che con i milanesi avevano partecipato alla distruzione della loro città nel 1127, decisero di incendiare l’isola. Distrussero ogni cosa, comprese le nove chiese che sorgevano qui. Ora un simbolico incendio simulato dai giochi pirotecnici spettacolarizza questo fatto storico realmente accaduto. Un momento unico che, assieme a racconti e musica, intrattiene adulti e bambini, che restano con il naso all’insù per quasi un’ora.

Quand’è la festa? Giorno e orari

Lo spettacolo dei fuochi sull’Isola Comacina viene programmato per il 24 giugno, giorno di San Giovanni Battista, ma se la ricorrenza non cade nel weekend, le celebrazioni vengono spostate al sabato e alla domenica più vicini. Quindi generalmente si tratta dell’ultimo sabato di giugno: lo spettacolo inizia solitamente verso le 22.30, quando comincia a fare buio in questo periodo dell’anno. Ecco il programma per il 2019:

Sabato 22 giugno
Ore 17.00: Regata delle “Lucie”
Ore 19.00: Serata gastronomico-danzante presso il parco comunale di Ossuccio
Ore 22.30: Grande spettacolo pirotecnico ed illuminazione della “Zoca de l’oli” antistante l’isola.

fuochi isola comacina incendio

Dove vederli?

I fuochi d’artificio partono dall’Isola Comacina, all’altezza di Tremezzo, sul Lago di Como. Ma qual è la posizione migliore per vedere lo spettacolo? Molti dicono che essere sull’Isola, magari davanti ad una deliziosa cena tipica, sia la soluzione più romantica. Altri scelgono invece il battello: a bordo di un’imbarcazione, davanti ad una cenetta o ad un buon bicchiere di vino, la vista è sicuramente impagabile!

La prospettiva risulta differente da chi sceglie di trovarsi un posticino a sedere o in piedi ad Ossuccio o a Sala Comacina. Il pubblico di solito si raggruppa in riva al lago sulla SS340, che per l’occasione viene chiusa al traffico (accesso libero solo a biciclette e motocicli) dalle ore 20:00 alle ore 24:00 nel tratto Argegno–Lenno.

isola comacina lago di como

Un’alternativa sempre molto apprezzata è quella di gustarsi lo spettacolo della Sagra di San Giovanni dall’altra sponda del lago, ad esempio da Lezzeno. La musica arriva un po’ attutita, ma non si va incontro ai problemi legati al traffico e al parcheggio. Inoltre non occorre rispettare gli orari di chiusura strade e la vista è molto panoramica!

I fuochi visti dal Monte San Primo

Ecco un’opzione sicuramente alternativa, ma che vale la pena di prendere in considerazione, soprattutto se amate camminare in montagna e magari cenare in un rifugio! Infatti le alture sopra Lezzeno, per la precisione il Monte San Primo, restano in una posizione dominante (anche se lontana) rispetto all’Isola Comacina. Ecco quindi che decine e decine di persone ogni anno per la sera della Sagra di San Giovanni prenotano un tavolo al Rifugio Martina (località San Primo), dalle cui vetrate i fuochi sono lontani ma super panoramici… e lo fanno con mesi di anticipo, perchè il ristorante quella sera è sempre richiestissimo!

viaggiatori per caso isola comacina 2018

L’Isola Comacina… dal prato!

Per chi invece, come noi, ama la natura e non stare seduto a tavola a lungo, o non può prenotare con largo anticipo, c’è sempre l’opzione prato! Cosa significa? Semplicemente, ci si attrezza con una coperta impermeabile da stendere sull’erba e felpa per quando cala il buio. E poi ci si siede sui prati antistanti al Rifugio Martina e… ci si gode lo spettacolo. Molto wild, e… gratuito! ps.attenzione: alcune zone del prato sono molto pendenti!

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

22 thoughts on “La magia dei fuochi di San Giovanni all’Isola Comacina”

  1. Certo che vendetta che avevano architettato. Peccato per la povera isola e per le nove chiese che in fondo non avevano colpa alcuna. Certo devono essere suggestivi questi fuochi dal vivo!

  2. non sapevo di questa festa, dev’essere molto suggestiva con le musiche che accompagnano i fuochi. ora che lo so, vedo se riesco ad organizzarmi

  3. Non sapevo di questa sagra, mi piacciono i fuochi d’artificio, dovessi scegliere la le opzioni sceglierei il battello. Quanto dura lo spettacolo dei fuochi?

  4. Sono sincera, ho sempre avuto paura dei fuochi d’artificio. Mi ha sempre affascinato la coreografia delle luci e la magia dello spettacolo in cielo ma i botti mi causano una paura innata di farmi male in qualche modo.

  5. bellissimi ii fuochi d’artificio sul lago di notte, peccato che ho già prenotato per le mie vacanza il prossimo anno tra gli eventi che non voglio perdere affatto.

  6. anche a Genova si festeggia…… bellissime le tue foto….. non è semplice riuscire a fotografare i fuochi di artificio

Lascia un commento