Lerici, San Terenzo, Trebiano: cosa vedere in un weekend
EUROPA ITALIA

Lerici, San Terenzo, Trebiano: cosa vedere in un weekend

Un weekend a Lerici… Perchè?

Ci è capitato spesso di raccontare le nostre esperienze in Liguria, regione che amiamo moltissimo per i suoi colorati borghi arroccati e la sua natura selvaggia, a cavallo tra mare trasparente e aspre montagne. Forse troverai scontato quindi se ti diciamo che qualche anno fa, quando abbiamo ricevuto un regalo che da sempre è tra i nostri preferiti, il classico cofanetto Smarbox, l’abbiamo sfruttato subito per un weekend tutto ligure: abbiamo visitato le magnifiche Cinque Terre e Porto Venere. Paesi che ci hanno incantato ancora una volta per la loro forte personalità e la bellezza del mare su cui si affacciano, al punto che abbiamo cominciato a desiderare… di tornarci di nuovo!

Così qualche settimana fa, in occasione del nostro anniversario, abbiamo pensato che un alloggio romantico e una cena sul mare, abbinati a qualche ora di relax in spiaggia,  sarebbero stati perfetti per festeggiare. Tempo di dare un’occhiata alla disponibilità di camere su Booking.com… ed eravamo a Lerici! In programma avevamo di dedicarci alla visita della cittadina, fare una tappa nella vicina frazione di San Terenzo e fotografare il millenario borgo di Trebiano.

Mare, storia e… magnifici vicini di casa!

A Lerici abbiamo trovato proprio quello che tanto desideravamo: i ritmi lenti di un paese caratteristico e curato, ricco di ristoranti e negozietti; ma che non si è fatto travolgere dal turismo, mantenendo la sua tipica identità ligure.

il mare a Lerici

Abbiamo fatto il bagno in un mare pulitissimo dai colori pazzaschi e ci siamo rilassati su ampie spiagge libere di sabbia, con lo guardo puntato sul grande castello che ricorda l’impronta medievale della città. Vere coccole da weekend romantico, soprattutto grazie ai molti servizi gratuiti per tutti, come docce, bagni e cabine per cambiarsi.

La bellissima passeggiata pianeggiante che unisce Lerici a San Terenzo ci ha intrettenuti la domenica mattina. Case antiche, balconi fioriti e carruggi stretti fra le case ci hanno accolto immergendoci nella Storia di queste zone. Bere il caffè sul lungomare, con le onde che lambivano gli scogli sottostanti, è stato come far parte di un quadro. Mare e poesia: il Golfo dei Poeti è stato casa di Mary Shelley e venne citato anche Dante Alighieri nel Purgatorio… dai tempi più antichi, in questo paesaggio la natura e l’uomo si sono fusi perfettamente.

Il B&B da Giusè, coccole e relax

La prima cosa che ci siamo chiesti, ovviamente, è stata dove dormire a Lerici. Abbiamo preferito restare fuori dal centro storico, perchè tutta la zona della città vicina al mare è a traffico limitato, e comunque i parcheggi (anche degli hotel) sono a pagamento. Così abbiamo scoperto il Bed & Breakfast Da Giusè! L’abbiamo selezionato per il prezzo, tra i più bassi che abbiamo trovato nelle strutture ben recensite e posizionate a meno di 5 km dal mare. Ci aspettavamo un alloggio pulito e comodo, ma abbiamo trovato molto, molto di più!

Atmosfera intima e accogliente, cortesia e ampie viste sulla valle, camere incantevoli e una colazione deliziosa con dolci fatti in casa ci hanno accolto nella quiete di Trebiano. In questo intreccio di vicoli e costruzioni storiche siamo rimasti realmente a bocca aperta nel notare la cura straodinaria che gli abitanti dedicano a questo angolo della Val di Magra, e l’incredibile cortesia con cui molti di loro, incrociati per caso, ci hanno accolto.

Il Forno di Lerici: la focaccia più buona mai assaggiata!

Impensabile per noi essere in Liguria e non pranzare con una deliziosa focaccia! In ogni paese che visitiamo cerchiamo sempre un fornaio che ci permetta di assaporare le delizie locali, e al Forno di Lerici il proprierario, solare e gentilissimo, ci ha accolto con un sorriso e una battuta divertente, e ci ha guidato nella scelta illustrandoci i prodotti locali. Abbiamo assaggiato la focaccia classica (insuperabile!), quella antica e la pizza con le cozze (attenzione, qui si chiamano muscoli!). Ecco come iniziare la giornata con tanto buonumore!

Dove mangiare a Lerici: Ciccillo a mare

ciccillo a mare

Immagina un golfo silenzioso, selvaggio, quasi disabitato. Un terrazzo a picco sulle onde, all’orizzonte Porto Venere. Il sole che tramonta davanti a te. E poi il profumo della salsedine che si fonde con quello del pesce ben cucinato. Ciccillo a Mare, ristorante che propone cucina locale e siciliana, è uno di quei posti che non si dimenticano facilmente. Il locale non è lussuoso, ma molto suggestivo, dall’atmosfera accogliente e un po’ rustica; i piatti proposti sono tutti freschi e gustosi. Un piccolo pezzo di paradiso per festeggiare un anniversario, ma anche per una di quelle serate in cui vuoi essere solo tu, un bicchiere di vino e il mare.

dove mangiare a lerici ciccillo a mare

Ecco come la Liguria ci ha stregati ancora una volta: un weekend speciale, posti incantevoli, gastronomia eccezionale e non in ultimo… tanta, tanta gente accogliente che ha trasformato il nostro soggiorno in un anniversario romanticissimo. Chissà dove ci porterà la nostra voglia di Liguria la prossima volta?

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

2 thoughts on “Lerici, San Terenzo, Trebiano: cosa vedere in un weekend”

Lascia un commento