Marocco fai da te: informazioni e consigli per organizzare un viaggio
AFRICA MAROCCO DESTINAZIONI

Marocco fai da te: informazioni e consigli per organizzare un viaggio

Quest’estate il nostro desiderio di Paesi e culture nuove ci ha portato a fare un viaggio tanto affascinante quanto facile e alla portata di tutti, il Marocco fai da te. E sorprendentemente è stato uno dei Paesi tra i più coinvolgenti che abbiamo visitato! Nonostante sia tra quelli che abbiamo scelto come destinazione in fretta, quasi per caso, guidati solo dal desiderio di scoprire un paese dalla cultura araba… è finita che il Marocco ha saputo catturarci e incantarci profondamente, lasciandoci un bellissimo ricordo e la voglia di tornare al più presto! Bisogna però tenere conto che quella araba è una cultura totalmente diversa dalla nostra, e per questo ci sono abitudini e regole che è bene conoscere prima di organizzare un viaggio in Marocco in autonomia. Sapere cosa aspettarsi e come comportarsi ti aiuterà a vivere questo paese con piacere e serenità! Ecco quindi le risposte alle 10 domande che ci siamo fatti prima di partire.

marocco fai da te viaggiatori per caso

1. Fa troppo caldo in agosto per visitare il Marocco?

Innazitutto bisogna chiarire che “troppo caldo” è un concetto molto personale, e quando abbiamo fatto questa domanda abbiamo ricevuto risposte molto diverse. “E’ un caldo secco e quindi è meglio che nel nord Italia” ma anche “In Marocco ad agosto mai, il caldo è insopportabile“. Come orientarsi quindi? Ecco come ci siamo trovati noi, che siamo stati in Marocco proprio nelle settimane centrali di agosto. Per cominciare, le temperature sono molto differenti da regione a regione, e variano anche in base al momento della giornata: noi abbiamo trovato 19° come 45°. Insomma, molto dipende da che zone vuoi visitare.

moschea casablanca nebbia oceano marocco

Ad esempio se sceglierai il tour delle città imperiali, devi sapere che sull’oceano Atlantico il clima tende ad essere fresco (a volte anche nebbioso) mattino e sera, spesso ventilato, e potresti aver bisogno di una felpa. Nelle ore centrali della giornata le temperature salgono, ma al massimo raggiungono i 34-35°. Per quanto riguarda invece le zone interne, anche se la mattina si resta sotto i 30°, nel pomeriggio la colonnina di mercurio sale parecchio, ma raramente raggiunge i 40°. Diversa ancora la situazione nelle zone desertiche a sud dell’Atlante: già in mattinata si possono trovare 30° e più, e durante la giornata non è difficile raggiungere i 45°-50°. Spero di averti dato, in questo modo, dei riferimenti obiettivi per capire se un viaggio in Marocco ad agosto può fare per te!

45 gradi in Marocco

2. L’abbigliamento. Quanto e come bisogna coprirsi?

Non ovunque, e meno spesso di quanto pensi! In realtà ti confesso che, nonostante il Marocco sia un Paese piuttosto conservatore, ho visto per le strade abbigliamento di tutti i tipi, probabilmente per via del fatto che destinazioni più turistiche come Marrakech e Fès sono visitate da gente di ogni provenienza. Ma se, come noi, consideri importante rispettare la cultura e il pudore di un paese tollerante ma pur sempre musulmano, dovrai valutare di coprirti più di quanto faresti in Italia, e di evitare le effusioni in pubblico. Se sei donna, considera che pantaloncini e  gonne dovrebbero arrivare almeno all’altezza delle ginocchia, ed è buona regola che le canottiere non siano troppo trasparenti o scollate. Anche per gli uomini, se indossano pantaloncini corti, è meglio che arrivino alle ginocchia. Tuttavia il rispetto ed il buon senso restano sempre gli strumenti migliori a cui fare riferimento nel momento in cui dovrai preparare la valigia, e decidere quali capi verranno con te nel tuo viaggio in Marocco!

marocco fai da te

3. Si possono bere gli alcolici in Marocco? E il caffè?

Dato che la religione musulmana vieta l’alcool, in tutto il Marocco è abbastanza difficile trovare locali in cui vengono serviti regolarmente vino o birra. Se però non puoi proprio farne a meno, puoi chiedere al tuo Riad di indicarti i locali dove vengono serviti alcolici. Spesso si tratta di “rooftop bar” tra i più belli del mondo, quindi mettiti comodo e approfitta di uno di questi posti super panoramici per un buon drink, se proprio vuoi toglierti uno sfizio! Però ricorda che farsi trovare in stato di ebrezza per strada in Marocco è illegale e si rischia addirittura la galera, quindi… attenzione a non esagerare!

caffè espresso in marocco

Per quanto riguarda il caffè, ovunque in Marocco troverai senza problemi chi ti prepara un buon espresso. Il prezzo è un po’ dappertutto lo stesso che in Italia: 10 dirham (circa 1€). E nella maggior parte delle città, ti verrà servito con una bottiglietta d’acqua: un motivo in più per berlo con piacere!

5. Un viaggio in Marocco fai da te è pericoloso? E’ sicuro per le donne sole?

A questa domanda non ho dubbi su cosa rispondere! Nonostante il Marocco non sia un Paese come il Giappone dove la criminalità è praticamente nulla, si tratta comunque di una destinazione sicura ed ospitale. L’unica accortezza che bisogna avere è di portare sempre con sè il buon senso e l’intelligenza che che useremmo anche in Italia. Ti confesso che prima di partire ci era stato consigliato di non girare a piedi la sera tardi, di non avventurarci nella labirintica Medina di Fès da soli, di non guidare un’auto, di non infilarci in vicoli isolati. Sono tutti, indiscutibilmente, ottimi consigli. Eppure… noi abbiamo fatto tutte queste cose, e non ci siamo mai trovati in situazioni di pericolo. Anzi, non ne abbiamo neanche mai avuta la sensasione! Siamo rientrati tardi la sera, abbiamo guidato per 2500 km e girato da soli a Fès, ma abbiamo fatto tutte queste cose con buon senso e attenzione.

marrakech deserta durante la festa del sacrificio in agosto

E anche se nei souk o nei mercati ti sentissi “preso d’assalto” da abitanti e venditori, non innervosirti e rispondi sempre con cortesia. Ricorda che il turismo per molti marocchini è tutt’ora l’unico modo per guadagnare qualcosa, quindi sii paziente e comprensivo e prendi tutto in modo ironico: non sarai mai in pericolo! Sotto alcuni aspetti il Marocco è perfino più sicuro che altri Paesi, anche per le donne che viaggiano da sole. La cosa importante è sempre dimostrare rispetto per l’altra cultura: l’Islam apprezza la modestia, quindi è una buona regola, come dicevamo, vestirsi in modo non appariscente, e rimanere il più discrete possibile.

6. Al mercato e nei souk. Si contratta sempre?

I souk (o suq), i tipici mercati arabi, sono una vera e propria sinfonia di odori, colori e suoni, oltre che un’esperienza indispensabile da fare se si visita una città marocchina! La prima regola se visiti un souk è di non farti attrarre dai richiami dei venditori, che tenteranno in tutti i modi di attirare la tua attenzione. Ma soprattutto non comprare mai la prima cosa che vedi al prezzo che ti viene richiesto, anche se ti sembra molto allettante. Fatti un giro tra le bancarelle e confronta i prezzi.

Se trovi lo stesso prodotto ad un prezzo più basso, torna indietro e comincia la tua trattativa! Il segreto è partire da meno della metà del prezzo di vendita e da lì cominciare a trattare per arrivare ad un compromesso. Ricordati che trattare è sempre una buona regola nei souk, con gli ambulanti e con i tassisti, ma non in negozi o ristoranti. E se non hai seriamente intenzione di acquistare qualcosa, non buttarti in una trattativa estenuante: sarebbe poco rispettoso del venditore. Inoltre ricorda che il souk è un ambiente affollato dove spesso ci si trova a dover stare attenti a carretti, motorini, carichi ingombranti. Tieni sempre la destra, e gli occhi aperti!

7. Posso visitare una Moschea?

Visitare la grande Moschea di Hassan II a Casablanca

Sicuramente per chi si avvicina alla cultura araba visitare una moschea potrebbe essere uno dei primi desideri: lo era anche per noi! Abbiamo però scoperto che in Marocco le moschee sono accessibili solo ai musulmani praticanti, e ce n’è solamente una visitabile dai turisti: quella di Casablanca. La grande Moschea di Hassan II, la più grande del Marocco e la terza più grande al mondo, è aperta ai visitatori però con ingressi, sia con guida che in autonomia, limitati ad alcuni orari. Dal sabato al giovedì, infatti, gli orari per le visite sono solo 5 al giorno: alle 9.00, 10.00, 11.00, 12.00 e 15.00; la visita del venerdì alle 11.00 è sospesa perchè l’ingresso è riservato ai fedeli per la preghiera. Non è possibile entrare in altri orari, e ti consiglio di essere lì con una ventina di minuti d’anticipo. Questo perchè i biglietti devono essere acquistati prima di arrivare all’ingresso per le visite, e la rivendita è fuori dalla moschea, dall’altra parte della grande piazza. Il prezzo è di 130 dirham a persona per adulto e 30 dirham per i bambini sopra i 6 anni. Per qualsiasi dubbio prima di programmare la tua visita consulta il sito ufficiale.

8. Qual è il modo migliore per spostarsi durante un tour in Marocco?

in auto in marocco fai da te

Anche questa è una domanda che ci siamo fatti decine di volte, soprattutto leggendo consigli, sconsigli ed esperienze negative sul web. Ma dopo le nostre due settimane in Marocco, anche riguardo questo non abbiamo dubbi: la soluzione perfetta per spostarsi in questo Paese è noleggiare un’auto! Con solo due settimane a disposizione e il desiderio di vedere quanto più possibile, i mezzi di trasporto pubblici sarebbero stati decisamente poco adatti. Per cominciare, avrebbero richiesto tempistiche molto più lunghe. Inoltre l’auto a noleggio dà quella indiscutibile libertà che permette di fermarsi ogni volta che si vuole… Sia per scattare una foto, bere qualcosa o anche solamente visitare un villaggio che ti colpisce nel momento in cui lo attraversi. Nelle città come Marrakech e Fès invece non occorre avere un’auto, perchè ti muoverai principalmente a piedi o con il taxi. In questo caso, ricordati di chiedere l’utilizzo del tassametro, o comunque di trattare sempre prima il prezzo prima di salire! Se vuoi saperne di più sul noleggio auto in Marocco, leggi l’articolo Noleggiare un’auto in Marocco. Tutto quello che devi sapere.

9. Islam e minacce terroristiche. Il Marocco è una zona a rischio?

marrakech

Prima di intraprendere un viaggio in Marocco, così come in qualsiasi altro altri paese del Mondo, ti consiglio di consultare il sito della Farnesina. Qui sono indicate le zone sconsigliate sia per clima che per sicurezza, aggiornate in tempo reale, così come le zone in cui avere particolari precauzioni. In linea generale avrai poco di cui preoccuparti in Marocco, ma se hai dei dubbi prima di partire è comunque buona regola controllare sempre la scheda “Sicurezza” del Marocco su Viaggiare Sicuri.  Questo perchè la maggior parte delle assicurazioni di viaggio non prevede copertura per le zone “a rischio”, ma anche per evitare a te brutte sorprese o inconvenienti.

10. Festività in Marocco. Le attività chiudono?

La Festa del Sacrificio in cui le famiglie cucinano il montone

Questa è una di quelle informazioni a nostro avviso indispensabili se si è in partenza per il Marocco in agosto. Durante il viaggio in aereo abbiamo conosciuto un ragazzo marocchino con una gran voglia di condividere la bellezza e la cultura del suo Paese, che ci ha preparato al fatto che il 12 di agosto sarebbe caduta (per quest’anno) la Festa del Sacrificio d’Isacco. Si tratta in realtà di una delle solennità più importante del calendario Islamico. Essendo proprio il primo giorno in cui avremmo messo piede a Marracheck, ci è stato molto utile sapere che per quel giorno, e probilmente nei 2 o 3 successivi, avremmo potuto trovare la maggior parte dei negozi e delle attività chiusi. Abbiamo dovuto riprogrammare quasi tutte le nostre visite, ma abbiamo avuto il previlegio di vedere una Marrakech dall’atmosfera quasi surreale, immobile, incredibilmente affascinante!

Questa è stata la nostra breve esperienza in Marocco, e le risposte alle domande che avevamo prima di partire. Se hai altri dubbi scrivici, oppure leggi l’articolo Benvenuti in Marocco, le mille e una notte a 3 ore dall’Italia.

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

42 thoughts on “Marocco fai da te: informazioni e consigli per organizzare un viaggio”

  1. ho letto con molto interesse il tuo articolo… mi piacerebbe moltissimo visitare il Marocco… ricco di fascino e tutto da scoprire!

  2. Ciao che splendido viaggio che hai intrapreso e ottimi consigli su come vestirsi e dove andare per chi soffre il caldo. Non so se andrei mai da sola oltre l’Europa, mi piace essere in compagnia

  3. L’ho sempre trovato un paese molto affascinante ma devo essere sincera non lo visiteremo mai ad agosto, veramente io non amo fare la turista ad agosto c’è troppo caos in giro e non mi godrei le visite…i tuoi consigli valgono anche per settembre-ottobre?

  4. Con il fai-da-te sono stata a Marrakech, dove mi sono trovata bene ma, per spostarmi in luoghi che non potevo raggiungere a piedi, ho noleggiato un auto con autista, così mi aspettava e, in qualche modo, mi sentivo più sicura. Nonostante sia una viaggiatrice solitaria collaudata (oltre 20) non mi sentirei di andare alla scoperta del Marocco da sola. Tendenzialmente visiterei altre città, oppure sceglierei di aggregarmi a qualche tour di gruppo, tu come la pensi?

    1. Penso che una persona con la tua esperienza di viaggi in solitaria non abbia nulla da temere sul visitare il Marocco anche in completa autonomia: sai avere tutte le attenzioni e le accortezze che occorrono. Resta il fatto che un viaggio può essere davvero piacevole solo a condizione di sentirsi sempre a proprio agio, e la scelta di farti accompagnare da un autista è stata sicuramente la scelta migliore per avere un’esperienza perfetta in Marocco!

  5. Sono stata in Marocco ormai quasi 20 anni fa (è imbarazzante fare il conto!) ed è stato il mio primo viaggio! E’ stata una delle più belle vacanze, tra i Suk, i cammelli le caprette sugli alberi e gli odori!

  6. Sono sempre molto indecisa sul Marocco, molte persone che conosco ci vanno ma io ho ancora dei dubbi, nonostante il tuo articolo. E riguardano la sicurezza. Siete rientrati la sera tardi? Ma siete in due! Una coppia. Insieme a te c’è un uomo. Fa differenza. Io sono una donna sola, bionda e alta 1,78. Che con i tacchi sono 1,90 circa, quindi mi vedi bene. Che ama fare tardi, ma parecchio tardi la sera. Magari non succede nulla, ma hai la sensazione di insicurezza e non è bella. Per esempio a Dubai, paese islamico, non ho mai avuto sensazioni di non sicurezza. Sono rientrata da sola alle 5 del mattino e le persone che incontravo per strada mi guardavano appena. Forse perché come dice mia mamma è una Disneyland dei grandi, quindi no problem. E alcool in tutti i locali. Ma la sera, nei locali, una donna da sola ha problemi? Perché come ti avevo già scritto, molte travel blogger si fermano alla cena.

    1. È vero Valentina, ma come specifico in un altro punto dell’articolo, essendo un Paese islamico è necessario essere rispettosi, e non essere appariscenti (soprattutto per noi fanciulle) è il modo migliore per avere rispetto della cultura locale oltre che garantirsi sicurezza. Il tacco 12 sicuramente vedere le strade marocchine ti renderesti conto che non è proprio una buona idea!

  7. Spero di poter tornare presto a viaggiare. Credo proprio che il Marocco con i suoi paesaggi, mercati e luoghi meriti assolutamente di essere visitato. Mi piacerebbe infatti perdermi tra le sue strade e le persone.
    Maria Domenica

  8. Un viaggio in Marocco é sicuramente un esperienza da fare, immergendomi nel tuo racconto é stato come fare un viaggio in un paese esotico e lontano.

  9. Ho sempre desiderato andare in Marocco e spero di farlo il prima possibile. Purtroppo visto dove abito (in Sicilia) è pressoché impossibile spostarsi ad Agosto, pertanto proverò ad andarci qualche mese dopo. Grazie comunque per gli ottimi consigli!

  10. Noi siamo stati in Egitto ad Agosto, penso che ormai possiamo affrontare tutte le temperature. Le fotografie sono proprio meravigliose…sogno in attesa della liberazione da questa pandemia!

  11. Sono stata a solo a Marrakech più di dieci anni fa insieme a mia mamma. Quando le ho detto che saremmo andate a Marrakech per fare l’Hammam, fare shopping nel suk e dormire in un riad mi ha guardato malissimo… Ma la vacanza è stata bellissima, ci siamo divertite e abbiamo conosciuto un’altra cultura (anche se ci avranno fregato sicuramente con i prezzi al suk, ma ci sta!)

  12. Un post interessante, utile e che soprattutto distrugge molti degli stereotipi riguardanti il Marocco. Tornerà sicuramente molto utile appena si potrà tornare a viaggiare liberamente!

  13. Il Marocco è una delle mete che ho in mente di visitare appena tutto torna nella normalità. C’è davvero molto da vedere e conoscere, una cultura molto differente dalla nostra ma interessante

  14. Io sono da sempre per le vacanze FAI DA TE e non ho mai avuto problemi di sorta, ma certo paesi come il Marocco non saprei dove mettere le mani “^^ Dunque questo blog post è un salva vita!

  15. Wow che Paese affascinante! Mi piacerebbe tantissimo visitarlo e la tua guida è stata super esaustiva e chiara. Mi è piaciuto il fatto sull’alcool, non credevo fosse così difficile trovare bar in cui li servissero!

  16. Grazie per tutti i tuoi consigli, estremamente utili per chi come me non é mai stato in Marocco ma vorrebbe andarci.

  17. Il marocco mi ha sempre attirato molto, ma non avevo la minima idea di come organizzarlo. Grazie per i tuoi consigli, mi haoi tolto molti dubbi e timori

  18. Trovo tutti i punti molto utili per chi vuole approcciarsi al Marocco per la prima volta. Noi volevamo andare dopo aver trovato una super offerta ma abbiamo desistito proprio per via del fattore sicurezza. Grazie mille per i consigli e aver fugato qualche dubbio.

Cosa ne pensi? Lascia un commento!