Disavventure e imprevisti di viaggio: come evitarli
DESTINAZIONI CONSIGLI DI VIAGGIO TRAVEL TIPS

Disavventure e imprevisti di viaggio: come evitarli

Cosa fare per gli imprevisti di viaggio?

Tutti noi, quando stiamo per partire, abbiamo qualche preoccupazione che il viaggio che abbiamo tanto atteso ci riservi qualche imprevisto. Magari ci chiediamo se la destinazione che abbiamo scelto sarà all’altezza delle nostre aspettative, oppure se il clima sarà piacevole… Magari ci domandiamo se spenderemo più di quanto avevamo programmato, se mangeremo bene, o al contrario avremo qualche problema con il cibo locale.

Praga dove mangiare - imprevisti di viaggio

Ma soprattutto speriamo di non avere disavventure. Malanni, voli cancellati o in ritardo, disorganizzazione… Eppure tutti sappiamo che più si viaggia, e più è probabile incappare in qualche problema, soprattutto per chi come noi, viaggia in modo “non-organizzato”! Alcuni dei nostri imprevisti di viaggio sono tuttora aneddoti che raccontiamo agli amici, come quella volta che la Jeep ci lasciò apiedi nel bel mezzo di un deserto americano dove non c’era campo nè anima viva. O il terribile virus intestinale che ci ha costretti a letto in Marocco, o ancora quando ci siamo trovati davanti merluzzo bollito per colazione in Giappone!

jeep arizona usa on the road

Ma questo non vuol dire prenotare una vacanza con l’ansia: basta fare del nostro meglio per essere preparati a tutte le evenienze! Per alcune situazioni bisogna organizzarsi in anticipo, per altre basta non farsi prendere dal panico e sapere come comportarsi. Questi sono alcuni degli imprevisti di viaggio più comuni che abbiamo dovuto affrontare in questi anni di viaggi in giro per il mondo. Ecco i nostri consigli su come risolverli, o quando si può, anticiparli ed evitarli!

Bagaglio perso

E’ forse uno degli imprevisti di viaggio più comuni e più temuti. A noi è successo solo una volta. Fortunatamente, devo devo dire… perchè di voli ne abbiamo presi parecchi, a volte anche con 2 scali nello stesso viaggio! Però ti possiamo consigliare un trucco che, anche se non può evitare che un bagaglio vada perso, può risolvere almeno momentaneamente la situazione d’emergenza.

Pronti, via! 10 consigli per preparare il bagaglio a mano perfetto

Come fare. Quando stai preparando la valigia per la partenza, suddividi i capi indispensabili in modo da avere almeno un cambio intero, dall’intimo alla felpa per intenderci, nel tuo bagaglio a mano e nel bagaglio a mano di un tuo compagno di viaggio. Lo stesso vale per gli oggetti indispensabili: caricatore del cellulare, lenti a contatto, medicinali e così via: meglio averli sempre con sè in cabina. Se il tuo, o tutti i bagagli in stiva dovessero andare persi, potrai avere con te l’indispensabile per i giorni in cui dovrai aspettare la riconsegna del bagaglio (di solito 3 o 4).

Volo in ritardo

Questo è un altro imprevisto fin troppo frequente! Purtroppo i ritardi nei voli sono diventati quasi un’abitudine per certe compagnie, e comunque un contrattempo imprevedibile in molte situazioni. Dato che nella maggior parte dei casi si tratta di un problema che non si può evitare, dobbiamo capire come gestirlo quando si presenta, dopo esserci lamentati per mezz’oretta (questo ce lo meritiamo!).

Affrontare-le-ore-di-aereo-Consigli-per-chi-teme-i-voli-lunghi

Come fare. Devi sapere che le compagnie aeree sono tenute al pagamento di un risarcimento solo in caso di ritardi superiori alle 3 ore. In tal caso, e solo se la compagnia è direttamente responsabile del ritardo, hai diritto ad un rimborso tra i 250 e i 600 euro in base alla lunghezza della tratta (e non al prezzo del biglietto pagato). E nel caso in cui il tuo volo venga posticipato al giorno seguente, la compagnia deve garantirti i pasti e una notte in hotel. Rircordati di conservare sempre gli scontrini e le ricevute dei pasti per un eventuale rimborso, e che se stai volando per lavoro, il titolare del risarcimento sei sempre tu, e non la tua azienda. Per qualsiasi dubbio ricorda sempre che c’è un documento che protegge i viaggiatori: la Carta dei Diritti del Passeggero pubblicata dall’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile).

scalo-aereo-aeroporto

Se il volo ha un ritardo tra le due e le tre ore, dopo 2 ore la compagnia aerea deve mettere a disposizione dei clienti snack e bevande. E se i ritardo è inferiore alle due ore? Mettiti comodo e rilassati: non lasciare che questo disguido ti rovini il viaggio! Negli aeroporti puoi trovare ristoranti, duty free, negozi e a volte persino parrucchieri, spa e centri massaggio che possono aiutarti a passare il tempo come meglio puoi. Trovi qualche idea nell‘articolo Lo scalo aereo. Tutto quello che devi sapere!

Volo anticipato

E’ sicuramente un problema che si presenta più raramente, ma a noi è accaduto più di una volta. Arrivi in aeroporto con abbondante anticipo, ti rilassi bevendo un caffè, chiaccheri e riguardi le foto del viaggio e poi scopri che il tuo volo partirà… mezz’ora prima! E adesso?!

aeroporto-destinazioni-voli

Come fare. Non farti mai cogliere impreparato! I cambi di programma negli aeroporti sono all’ordine del giorno. Spesso, in base ai Paesi da cui parti, bisogna fare lunghe code per il controllo passaporti, oppure occorre compilare dei moduli che permettono di avere il visto di ingresso. Arriva sempre in largo anticipo, e preoccupati di fare sempre prima tutti i controlli di sicurezza: poi potrai rilassarti. Ma… non troppo! Controlla costantemente orario di partenza e gate: a volte cambiano anche a pochi minuti dalla partenza del volo!

Volo dirottato

Eh sì, succede anche questo! Non stiamo parlando di terrorismo, fortunatamente ma di… comunissima nebbia! Sì perchè esistono ancora piccoli aeroporti, soprattutto quelli in cui atterrano le compagnie low cost come Ryanair, che tutt’ora non sono attrezzati per far atterrare gli aeromobili in condizioni di nebbia fitta. Così, durante il nostro volo serale per Varsavia – Modlin, poco prima di atterrare siamo stati avvisati che saremmo atterrati, invece… a Breslavia, a più di 300km di distanza da Varsavia. Alle 23.30!

viaggiatori-per-caso-scalo-aereo-aeroporto

Come fare. A meno che tu abbia molta fretta, la soluzione migliore è aspettare che la compagnia aerea metta a disposizione il mezzo alternativo (di solito un bus) grazie al quale raggiungerai gratuitamente l’aeroporto verso cui era diretto originariamente il tuo volo. Da lì potrai proseguire il tuo viaggio come programmato. Se però come nel nostro caso, a sfiga si aggiunge sfiga e l’atterraggio avviene in piena notte, ti consigliamo di avvisare la reception del tuo hotel o chi dovrà consegnarti le chiavi dell’alloggio: il cassiere del bar dove dovevamo ritirarle noi non ne sapeva nulla, essendo cambiato il turno…

E se non posso partire in questa data?

Può capitare che tu debba spostare, per un imprevisto o un cambio di programma, la data della partenza. In tal caso, dovrai modificare o cancellare il tuo volo: attenzione perche le condizioni cambiano da compagnia a compagnia.

Come fare. Prima di cancellare o modificare il tuo volo di andata, verifica sempre (preferibilmente al telefono con un operatore) che non ti venga cancellato anche il volo di ritorno, che invece per te potrebbe restare invariato! Infatti alcune compagnie applicano la politica di cancellazione dell’intera prenotazione anche nel caso in cui abbia richiesto di fare una modifica solo su uno solo dei voli che hai prenotato.

E se non esiste l’alloggio?

recensioni-viaggi-internet-imprevisti-di-viaggio-cosa-fare

Siamo sinceri: ormai questa possibilità è più che remota! Nonostante ciò, mi capita ancora di parlare con persone che “non si fidano” a prenotare da soli un hotel via internet. E’ vero, fino a qualche anno fa, soprattutto acquistando vacanze on-line, c’era il rischio di incappare in qualche truffa. Ma negli ultimi anni la situazione si è decisamente ribaltata: ci si può fidare al 100% ad organizzare un viaggio da soli, e acquistare un alloggio o un intero viaggio via web, forse più ancora che in agenzia!

Come fare. Qualsiasi sia il tuo dubbio, rivolgiti ai portali e agli strumenti che permettono di rilasciare opinioni sugli alloggi. I più celebri sono sicuramente TripAdvisor, Trivago, Hotels e Booking, ma gli altri non sono meno validi! Se un alloggio è inserito e valutato in uno di questi portali e ha buone recensioni, puoi prenotare tranquillamente: il tuo alloggio esiste!

Partenza annullata

Questa, purtroppo, è un’eventualità che ultimamente conosciamo fin troppo bene, anche se a molti di noi sicuramente è successo già in altre occasioni, precedenti a questa emergenza, di dover cancellare un viaggio.

Come fare. Quando sei sicuro di non poter partire, procedi con l’annullamento delle prenotazioni. Anche in caso di prenotazioni non cancellabili o prepagate, prova a chiedere un rimborso, magari con una mail personale: a noi è capitato in diverse occasioni che facessero un’eccezione. In particolare, controlla bene di aver annullato tutto (volo e hotel, ma anche noleggio auto, ferie, parenti avvisati, dog sitter e chi più ne ha più ne metta!), rimetti a posto nella libreria la guida acquistata per l’occasione e… fai tesoro anche di queste esperienza, riprogrammando la partenza al più presto!

visitare la scozia in inverno

Stare male o avere problemi di salute in viaggio

E con questo non intendo un mal di testa o un semplice fastidio ad un piede perchè hai camminato troppo… intendo problemi di salute più gravi, di quelli che possono impedirti di continuare il tuo tour come programmato. O procurarti imprevisti viaggio ancora più gravi come (facciamo le corna!) una gamba rotta, se fai vacanze particolarmente avventurose! Noi ne abbiamo duvute affrontare alcune, spesso in Paesi dove non sapevamo neanche come fare a chiedere dove si trovasse una farmacia. Ecco come abbiamo fatto!

Come fare. La prima regola per ogni partenza è ricordarsi di avere con sè sempre i farmaci essenziali per i problemi più comuni, che devono includere antiepiretici, fermenti lattici in abbondanza e farmaci per la cosiddetta diarrea del viaggiatore (per la lista completa leggi 10 consigli per preparare il bagaglio a mano perfetto). Se la situazione non si risolve con i farmaci abituali e una giornata di riposo, di solito è sufficiente andare in una farmacia del posto e chiedere consiglio.

san_fruttuoso-inizio-percorso

Il problema si pone quando non sai dove sia la farmacia, e magari neppure si conosce la lingua locale per chiedere informazioni, come è successo a noi in Marocco. Anche il cartello con le farmcie di turno era scritto in arabo! In queste casi, regola numero uno… NIENTE PANICO. La tecnologia sarà il nostro aiuto: con Googla Maps potremo verificare qual è la farmacia aperta più vicina, e quanto potremmo impiegarci per raggiungerla.

Se il medico non dovesse parlare la nostra stessa lingua, potremo usare Google Translator per comprenderci istantaneamente; però assicuriamoci di avere sempre una connessione internet attiva, il tal caso potrebbe sempre tornarci utile una VPN, di cui ho parlato in questo articolo. Altrimenti, ricordati di essere italiano, e fai del tuo meglio con i gesti… anche se nel caso di problemi intestinali, potrebbe diventare difficile! Last but not least, non smetteremo mai di dirlo: indispensabile avere un’assicurazione di viaggio. Per sapere come orientarti, leggi l’articolo Come scegliere l’assicurazione sanitaria per i viaggi all’estero.

Trovare un alloggio peggiore di quanto ci si aspettasse

E’ uno degli imprevisti di viaggio effettivamente più probabile e che anche a noi è capitato di dover affrontare, mannaggia alle recensioni che sembravano buone!

Come fare. Innanzitutto, imparare a leggere le recensioni. Tante opinioni positive, ma di autori con una sola recensione? Da guardare con sospetto. Molte recensioni negative, che però riguardano l’antipatia del personale? Magari non ci interessa, se il rapporto qualità prezzo è buono. Un 5 stelle maltrattato perchè non ci sono i croissant nel buffet? Ma noi preferiamo la colazione locale, giusto?!

cuba alloggio melia viaggio fai da te

Se, nonostante le ottime recensioni abbiamo trovato comunque un alloggio che non corrisponde alle nostre aspettative (la stanza puzza di fumo, l’acqua calda non funziona) non facciamoci problemi a chiedere di cambiare la stanza. Quando eravamo più giovincelli tendevamo a chiudere un occhio e ci adattavamo. Sbagliatissimo! In quanto clienti paganti abbiamo diritto di avere esattamente l’alloggio che ci era stato promesso, pulito e in ordine. E se non abbiamo ancora pagato, non preoccupiamoci anche di cambiare alloggio, magari spostandoci direttamente verso la prossima destinazione del nostro viaggio e trovando qualche offerta last minute online.

I nostri imprevisti di viaggio non finiscono qui… e i vostri?

Ecco alcuni degli imprevisti di viaggio che ci sono capitati, ma ce ne sono stati altri divertenti, tragicomici, buffi o imbarazzanti! Molti di questi adesso li raccontiamo ridacchiandoci sopra, ma altri ci hanno davvero procurato i nostri bei momenti di panico. Per questi ci riserviamo di scrivere altri post che raccontino le altre nostre disavventure e imprevisti di viaggio.  Da queste esperienze abbiamo imparato qualcosa su come prevenirli e affrontarli, ma soprattutto che i piccoli contrattempi, per quanto ci abbiano rallentato o obbligato a cambiare i nostri programmi, non bastano a fermare un viaggio e la voglia di partire!

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

29 thoughts on “Disavventure e imprevisti di viaggio: come evitarli”

  1. Viaggiando da sola mi organizzo e cerco di preventivare tutto. Molte cose le faccio anch’io, bagaglio a a mano, guardo cosa fare negli aeroporti, in alcuni come Singapore hai anche la piscina, probiotici e fermenti lattici ( e tutti i farmaci necessari) per ogni evenienza, sto attenta a cosa mangio, mio cuscino e cuscino per i piedi in aereo, Quando prenoto, non solo leggo tutte ma tutte le recensioni negative, ma guardo anche cosa riguardano: se è il bar, o il parcheggio, o il personale che non sorride me ne frego. Se è la pulizia o altro no. Ma non solo, faccio anche un’altra cosa utile: guardo su google maps com’è veramente. E ci sono spesso belle differenze!

  2. Sinceramente quando parto per un viaggio cerco di non pensare ad un imprevisto e finora mi è andata bene però questi tuoi consigli me li segno possono sempre tornare utili!

  3. Brava Nicoletta, articolo ben scritto e molto esaustivo con ottimi suggerimenti su come ridurre al minimo i rischi o risolverli. Leggendo le molte disavventure che possono capitare in viaggio mi ritengo anche fortunata: qualche ritardo, ma nemmeno molti, la camera che non era quella che doveva essere e qui ogni tanto capita per quanto mi reputi brava a prenotare, be’ ovvio al ristorante qualche fregatura ma cadere sempre in piedi è difficilissimo; un solo volo cancellato, era previsto e quindi avevo già comprato un altro volo per lo stesso giorno, in un altro aeroporto. Qui l’inconveniente è stato Andata Venezia, Ritorno Treviso, quindi al ritorno ho dovuto farmi venire a prendere (dal mio compagno) per andare a ritirare l’auto in aeroporto a Venezia, ma il’importante è che io sia riuscita a partire!

  4. Gli imprevisti ci sono sempre… sopratutto il virus intestinale eheh strano ma vero le valigie non le hanno mai perse…speriamo cdi continuare così

  5. Per chi viaggia spesso ha una certa esperienza anche negli imprevisti e sa come muoversi per evitare che diventino catastrofici e possano rovinare il viaggio i tuoi consigli sono sempre ottimi è sicuramente un grande aiuto per chi affronterà la tua stessa situazione ma con esperienza diversa

  6. Ciao Nicolettta! Te ne sono capitate proprio di tutti i colori vedo! 😅 Poi questa cosa dei voli anticipati io non la sapevo mica! Già mi viene l’ansia ogni volta che devo prendere un aereo e arrivo sempre in giga anticipo… adesso che so che l’aereo può partire prima del dovuto mi sa che mi conviene passare la notte direttamente in aeroporto 🤣🤣

  7. Ciao una guida molto interessante e importante per chi come me organizza il viaggio da sola, non avevo pensato di mettere un ricambio nella borsa che porto con me.

  8. articolo molto interessante, e bene partire sempre molto informati, purtroppo gli imprevisti in un viaggio non mancano mai, almeno a me in ogni viaggio che ho fatto ho avuto sempre un intoppo.

  9. Fortunatamente viaggiando sempre in auto e prenotando sempre io in prima persona tutti i miei viaggi ed alloggi devo dire che non mi sono capitati tanti imprevisti, quasi nessuno. Anyway ottimo ed utile post!

  10. Leggendo il vostro post mi sono resa conto di quanti imprevisti possono capitare in viaggio! Io a parte un ritardo di quasi tre ore Bristol-Cardiff non ho mai avuto problemi di sorta ma è importante sapere cosa fare. Grazie per gli utili consigli.

  11. Scrivendo per un cliente dell’argomento del rimborso in caso di bagaglio smarrito, overbooking, cancellazioni e ritardi, ho notato che quando capitano disguidi in viaggio il sentimento condiviso dai viaggiatori è di abbandono e impotenza. Il che la dice lunga su quando le compagnie aeree, booking e tutti gli attori del moderno low coast travelling siano carenti dal punto di vista dell’assistenza.

  12. Credo nei miei viaggi di aver vissuto tutti gli imprevisti legati al volo, tra aerei persi perché avevo sbagliato a segnare l’ora di partenza e coincidenze perse per ritardi immotivati…
    Non parliamo poi dei problemi legati al cibo (marito con stomaco debole a me!).
    Ma di certo il mio timore maggiore rimane non trovare l’alloggio. Fortuna ci sono i trucchi da te elencati per stare un po’ più sicuri!

Cosa ne pensi? Lascia un commento!