Viaggiare con il cane. Miniguida per tutte le situazioni
CONSIGLI DI VIAGGIO TRAVEL TIPS

Viaggiare con il cane. Miniguida per tutte le situazioni

“Un cane è la sola cosa su questa terra che vi ami più di quanto non ami se stesso.”

Se anche per te è così, probabilmente il tuo amico a quattro zampe è ormai un membro della famiglia a tutti gli effetti, e magari vorresti che venisse con te anche in vacanza!
Se pensi che sia complicato o addirittura impossibile, leggi questa breve guida: scoprirai che con le dovute accortezze è più facile del previsto. Potrai portare il tuo pelosetto con te ovunque, senza problemi nè spiacevoli sorprese.

In vacanza con il cane in hotel

Ormai tantissime strutture, hotel e appartamenti, accettano gli animali, ovviamente con più facilità se si tratta di cani e animali di piccola taglia. I portali più importanti come Booking.com permettono già di fare una selezione da questo punto di vista, facendoti scegliere solo gli alloggi che accettano animali.

cercare hotel che accettano gli animali

Noi comunque ti suggeriamo sempre di scrivere alla struttura che sceglierai per segnalare che hai intenzione di viaggiare con un cane, e anche perché normalmente è previsto un supplemento giornaliero. Questo costo non è standard, ha un prezzo differente da struttura a struttura, esattamente come le camere degli hotel, ed è a discrezione della struttura stessa, per cui conviene sempre informarsi in merito. Una volta prenotato l’hotel che più ti piace, non ti resta che partire!

Fai la valigia per Fido

Anche il nostro amico a quattro zampe ha le sue necessità! Non dimenticare di mettere in valigia ciò che gli serve maggiormente, come il suo cibo con relativa ciotola, un contenitore per l’acqua (sono perfetti quelli pieghevoli) e i sacchetti per i bisognini. Non dimenticare anche il suo cuscino da posizionare in stanza con te per passare una notte tranquilla… e magari il suo giochino preferito!

Un padrone conosce bene il suo amico a quattro zampe, quindi se sai che il tuo cane è abituato a camminare ma… non troppo, puoi valutare uno zainetto (ne esistono diversi proprio per animali) dove potrà riposare, così tu potrai proseguire il tuo tour liberamente. A proposito di zaino, se ami viaggiare con un solo bagaglio, ti consiglio l’articolo In viaggio solo con lo zaino? Ecco come fare!

Viaggiare con il cane in auto

viaggiare-con-il-cane-come-portarlo-in-auto

Purtroppo molti cani soffrono l’auto. Per questo ti consigliamo di abituare il tuo animaletto a questo mezzo sconosciuto, che all’inizio fa un po’ paura, fin da quando è cucciolo. Se comincerai a portarlo in auto con gradualità e lo farai viaggiare regolarmente su tratte progressivamente più lunghe, per lui diventerà una buona abitudine e non avrai mai problemi. Questo implica il fatto di non portarlo in macchina solo quando devi andare dal veterinario, altrimenti il nostro animaletto assocerà le due cose e di conseguenza i successivi viaggi saranno un incubo per lui… e anche per te!

in vacanza con animali domestici come fare

Se il tuo cagnolino sta male in macchina e gli capita di rimettere, puoi fare così. Evita di farlo bere immediatamente prima della partenza e dagli il pasto, se possibile, almeno 2 ore prima. Fermati per fargli sgranchire le zampe e per i bisogni almeno ogni due, tre ore. Se quste soluzioni dovessero risultare inutili, puoi provare con dei prodotti rilassanti naturali per gli animali.
Rircorda sempre comunque che per il trasporto in macchina la legge prevede che venga utilizzato il kennel (la gabbietta di trasporto per i cani). Il trasportino garantisce a te sicurezza nella guida, soprattutto se hai in programma un viaggio on the road, e che gli animali si sentano a loro agio, protetti dai movimenti della macchina. Una volta a destinazione, non ti resta che goderti la vacanza!

Viaggiare con il cane in città

in-viaggio-in-città-con-amici-a-quattro-zampe

Se ami la vacanza urbana e visitare città ti ricordo che:

  •  agli animali NON è mai ammesso l’accesso a musei, chiese, mostre ed esposizioni in generale, per cui se desideri entrare in uno di questi luoghi dovrai organizzarti. Ad esempio, se viaggi in gruppo e non tutti hanno intenzione di entrare, puoi lasciare il tuo piccola amico a chi resta fuori dal museo. Se invece viaggi da solo o in coppia, ti suggeriamo di organizzare questi ingressi all’inizio o alla fine della giornata. In questo modo potrai lasciare il cucciolo in hotel durante il periodo della visita.
  • per quanto riguarda negozi, bar e ristoranti, non dovresti aver problemi: ormai i cani sono ammessi ovunque, e spesso i ristoratori sono anche attrezzati con ciotole per l’acqua. In tutti gli altri casi basta chiedere prima di entrare (o prenotare) se i cani sono accettati in un locale, e se vuoi un po’ d’acqua, te la porteranno senza problemi!

andare-il-vacanza-con-un-cane

Viaggiare con il cane in treno, in Italia e all’estero

Per quanto riguarda portare gli animali in treno, cani di piccola taglia viaggiano gratuitamente sia in prima che in seconda classe, ma devono stare obbligatoriamente nel trasportino (dimensioni massime 70 x 30 x 50 cm). E i documenti? In Italia non ci sono particolari restrizioni, purché il cane abbia il microchip, comunque obbligatorio per tutti. Ti consigliamo però di portare sempre con te il libretto sanitario e il certificato di iscrizione all’anagrafe canina.

Per viaggiare con il cane negli altri Paesi, invece, è invece obbligatorio che il nostro amico pleosetto abbia più di tre mesi d’età. Inoltre deve essere in possesso del passaporto rilasciato dall’anagrafe canina. Per maggiori informazioni sul trasporto di animali nei Paesi fuori dall’unione europea ti suggerisco di consultare i siti web delle istituzioni locali.

E per quanto riguarda portare il cane al mare, in aereo, nave o camper? Continua a seguirci: ti daremo suggerimenti anche per queste situazioni!
Come vedi, con un poco di organizzazione tutto si può fare. Non ti resta che partire in compagnia del tuo piccolo amico, sarà un’esperienza indimenticabile!

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

16 thoughts on “Viaggiare con il cane. Miniguida per tutte le situazioni”

  1. Hegel (lo chiamo solo io così, ahah, il nome ufficiale è Tommy) è l’amore di chiwawa a pelo lungo che, da quando 10 anni fa l’ho portato a casa ai miei, non fa altro che andare a spasso!
    Amoore! È tanto carino e bravo lui e con tutti gli accorgimenti di cui parli tu si può veramente viaggiare sereni in compagnia.

  2. Non ho un cane, non avendo un posto grandissimo in cui farlo stare. Però viaggiando ho potuto notare come sia una categoria spesso discriminata e fatta da parte.

  3. Ormai il nostro amico a quattro zampe fa completamente parte della famiglia per cui bisogna organizzare una valigia anche per lui quando si viaggia
    Fortunatamente tante strutture si sono adeguate e c’è la possibilità di portarlo con noi questo anche per evitare che tanti piccoli cuccioli vengano abbottonati per strada

  4. Una guida veramente molto utile per chi ha un pelosetto e vuole parlato in vacanza, non ero a conoscenza di tutti questi servizi appositi per i nostri piccoli amici.

  5. Non ho animali ma gestisco con mio marito una struttura turistica e posso solo confermare la tendenza a portare con se il proprio cagnolino. E infatti nella nostra struttura i cani sono i benvenuti, e offriamo anche le ciotole di acqua in giardino. Un piccolo gesto molto gradito sia dai cagnolini che dai loro padroni!

  6. Viaggiare con il proprio cane è una delle cose più belle della vita, davvero. Purtroppo gli animali non sono ammessi in tutti luoghi come hai anche scritto tu e questo mi fa rabbia e tristezza, spero davvero che in futuro ci siano posti dove gli animali siano ben accetti. – Paolo

    1. Sì hai perfettamente ragione, sicuramente una migliore organizzazione anche da parte di strutture e attrazioni potrebbe aiutare chi viaggia con il proprio cane!

  7. Mi è capitato desiderare avere un cane, ma molto spesso mi ha frenato la domanda fatidica: “E poi quando vado in vacanza come faccio?”. Sei stata fantastica a rispondere a molti miei dubbi esistenziali!

    1. Che bello!! Spero tanto che ora ci penserai seriamente.. e poi.. se proprio il tuo cucciolo non potesse venire con te, puoi lasciarlo ad un conoscente o ad una pensione per cani!

Cosa ne pensi? Lascia un commento!