10 consigli indispensabili per un viaggio negli USA
DESTINAZIONI AMERICA NORD AMERICA USA

10 consigli indispensabili per un viaggio negli USA

Gli Stati Uniti sono ancora adesso il Paese che abbiamo visitato di più durante i nostri viaggi on the road, appassionati come siamo di leggendarie metropoli e di impareggiabili panorami naturali. Anche l’onestà di un popolo davvero accogliente e super friendly, che ci ha sempre fatto sempre sentire a casa, ha contrubuito a radicare sempre di più l’amore per questo Paese nel nostro cuore. Così le nostre visite americane sono continuate, anno dopo anno, e ci hanno portato ad una conoscenza sempre più profonda di come organizzare un viaggio negli USA fai da te. Magari un road trip negli Stati Uniti è anche il tuo sogno, ma non sai da che parte cominciare. Non preoccuparti, un viaggio fai da te negli USA è un’esperienza alla portata di tutti, facile e sicura. Ma se hai dubbi e domande, o vuoi essere sicuro di non dimenticare o sbagliare nulla, questo è l’articolo giusto per te!

1. SCEGLI QUANDO ANDARE

10-consigli-indispensabili-per-un-viaggio-negli-USA

Per un viaggio negli USA il periodo perfetto è decisamente… tutto l’anno! Gli Stati Uniti sono un territorio talmente esteso che ad ogni stagione si può abbinare un itinerario, e la maggior parte delle zone a grande attrazione turistica sono visitabili in agosto come in gennaio. Le uniche cose che dovrai considerare sono:

1. Se andrai in altissima stagione (ad esempio agosto, o durante le festività natalizie) dimentica la libertà di decidere itinerario e alloggi di giorno in giorno. La disponibilità di posti letto nei parchi e in prossimità delle attrazioni più gettonate, notoriamente costosi, si esauriscono mesi prima!

tioga-pass-neve-giugno

2. Se partirai in pieno inverno, assicurati di non dover attraversare zone (ad esempio passi montani) che potrebbero essere chiusi per neve, come ad esempio il Tioga Pass, la strada panoramica nel parco di Yosemite in California (3031 m. slm), su cui noi abbiamo trovato ghiaccio e neve anche a giugno!
Vuoi approfondire? Scopri tutti i nostri itinerari negli USA.

2. FAI L’ESTA IN AUTONOMIA

Ti prego, non farlo fare all’agenzia! Fare il visto per gli Stati Uniti è davvero un’operazione semplicissima, ed è inutile pagare un intermediario per fartelo preparare. L’unica cosa a cui devi fare attenzione è di non capitare su siti non ufficiali, che ti chiederebbero un inutile sovrapprezzo.

AEREO IN VOLO

Segui il link ufficiale, leggi attentamente tutte le domande e paga direttamente online con carta di credito. Poi stampa la conferma e portala sempre con te durante il viaggio!

L’ESTA è valido per 2 anni a partire dalla sua data di emissione, ma se il tuo passaporto scade prima, non è più valido a partire dalla data di scadenza del passaporto. E se le domande ti sono sembrate strane… preparati: anche sull’aereo ti verrà fatto compilare un piccolo form e con domande molto simili!

3. INFORMATI RIGUARDO LA PATENTE INTERNAZIONALE

on-the-road-negli-USA-la-patente-internazionale-serve

Ce lo siamo chiesti anche noi la prima volta che abbiamo organizzato un viaggio on the road negli USA: la patente internazionale serve oppure no? Viene richiesta in fase di noleggio, oppure ai posti di blocco? La nostra risposta è: NO! Se vuoi stare tranquillo, falla; ma puoi risparmiare il denaro. Dopo innumerevoli noleggi, decine di stati americani attraversati, diversi posti di blocco e controlli superati, possiamo confermartelo. E’ sufficiente essere in possesso della patente di guida italiana.

4. STAI ATTENTO ALLA SALES TAX

sales-tax-negli-usa

Sicuramente durante il tuo viaggio negli USA farai degli acquisti, ma devi sapere che negli Stati Uniti non esiste l’IVA. Esiste però la Sales Tax, una tassa extra sugli acquisti, simile alla nostra IVA (anche se non è assolutamente un equivalente dell’IVA) che viene gestita a livello locale dai singoli stati. Significa che in base a ciò che acquisterai e dove, potrebbe capitarti che arrivando in cassa ti venga chiesto di pagare di più rispetto al prezzo che avevi visto sul cartellino.

salex-tax-tassa-usa-non-iva

Si tratta di una tassa variabile tra 0% e 12% in base allo Stato, che si applica al prezzo del bene o servizio venduto. In realtà, non succede tanto spesso che le tasse siano escluse: ad esempio nel caso degli alimentari, il prezzo che vedi è già finito. Quando comunque ti capiterà di acquistare qualcosa, e sul cartellino vedrai la dicitura +TAX, ricordati che dovrai calcolare una spesa un pochino più alta (al massimo il 12%).

5. SCOPRI COME FUNZIONA AGLI INCROCI

Anche se le regole stradali sono le stesse negli USA come in Italia, ci sono delle piccole differenze da conoscere, ad esempio come comportarsi agli incroci. Infatti agli incroci non regolati da semafori, in tutte le direzioni trovi lo stop e vige la regola che chi primo arriva, prima passa. Solamente se si arriva esattamente in contemporanea, la destra ha la precedenza. Ma la cosa più importante da sapere, è che ai semafori nella maggior parte dei casi la svolta a destra è consentita nonostante il rosso!

incrocio-americano

6. RISPETTA SEMPRE LE REGOLE

Gli americani sono molto fiscali con leggi, divieti e limiti di velocità: cerca di non scoprirlo di persona! Rispetta sempre i limiti, anche se ti sembra di essere solo sulla strada, e non vedi pattuglie all’orizzonte.

pattuglia-sceriffo-usa

I limiti di velocità sono segnalati in miglia (1 miglio corrisponde all’incirca a 1,6 km), in media leggermente inferiori a quelli che abbiamo in Italia, e sono differenti da Stato a Stato. Se vuoi essere sicuro di non sbagliare, adeguati alla media degli altri automobilisti. E non lanciarti in sorpassi o zig-zag tra le auto: negli USA infatti è considerato un atteggiamento pericoloso! Lo stesso vale per i parcheggi: se non sei sicuro di poter lasciare l’auto in un determinato parcheggio, evita: le multe sono molto salate!

7. VERIFICA LE DISTANZE DEL TUO VIAGGIO NEGLI USA

route-66-distanze-usa

A volte quando si programma un tour degli USA si ha la tendenza a voler inserire decine e decine di tappe, desiderando di vedere praticamente… tutto! Ecco, mettiti in testa fin da subito che dovrai fare una dolorosa selezione dei posti che sogni di vedere, e organizzare il tuo tour in un modo logico e sensato. Anche se guidare negli USA è un’esperienza che da sola vale il viaggio, perchè le strade sono grandi, rilassanti e panoramiche, devi considerare le tempistiche reali di percorrenza, per non dover rischiare di passare giornate intere guidando, e non fare in tempo a visitare le attrazioni. Per capire quanto sono estesi gli Stati Uniti, prova a guardare questa mappa!

dimensioni reali degli usa rispetto a europa

Se ancora sei indeciso di quanto tempo dedicare alle tue tappe, forse può esserti utile l’articolo Metropoli americane: quanti giorni dedicargli?

8. NON DIMENTICARE LA MANCIA

So che molti storcono il naso davanti alla parola mancia, ma il sistema dei salari negli USA è differente dal nostro. E, che la cosa piaccia o meno, lo stipendio minimo di molte categorie di lavoratori purtroppo dipende sensibilmente dalle mance. Infatti i datori di lavoro possono pagare meno del salario minimo lavoratori come camerieri, baristi e fattorini! In base a questo sistema è il cliente che paga, con le sue mance, gli stipendi dei lavoratori. Per capire quanto dare, tieni conto che di solito si calcola il 15-20% se sei soddisfatto del servizio. Per toglierti ogni dubbio, comunque, da qualche tempo i ristoranti mettono la mancia già nello scontrino.

dare-la-mancia-negli-usa

Come fuziona? Se paghi con la carta di credito, segni la mancia che vuoi dare direttamente sullo scontrino, lasci la carta al personale e loro preleveranno direttamente la cifra. E se hai ancora dei dubbi, ricorda che la mancia è un sistema meritocratico che permette di esprimere il proprio grado di soddisfazione per il servizio ricevuto: approfittane!

9. FAI SEMPRE L’ASSICURAZIONE

Non smetteremo mai di dirlo: non vale la pena rovinarsi un viaggio così bello per poche decine di euro! L’assicurazione negli USA non è richiesta obbligatoriamente per l’ingresso nel Paese, ma ti assicuro che è comunque indispensabile. Leggi in questo articolo perchè: Come scegliere l’assicurazione sanitaria per i viaggi all’estero.

10. RICORDATI SEMPRE DI…

…fare benzina, se viaggi in auto, anche se non sei in riserva. Soprattutto nei parchi e nei deserti dell’Ovest le distanze sono davvero lunghe, e i punti di rifornimento molto pochi. Il rischio di restare a piedi è altissimo, e considera oltretutto che in molte di queste zone il cellulare non prende! Se vuoi approfondire, leggi anche I parchi dell’Ovest Americano, con qualche chicca.

fare-benzina-negli-usa

Ricorda poi che fare benzina negli USA è leggermente diverso che in Italia: prima di tutto bisogna comunicare al negoziante di sbloccare la pompa, e anche se non hai idea di quanto costerà il tuo pieno può darsi che ti venga chiesta una cifra arrotondata per eccesso da lasciare al negoziante. Fatta benzina, entri a pagare il conto, oppure rientri per farti restituire la differenza. Il pagamento con la carta di credito invece è identico a quello italiano.

Stai organizzando il tuo viaggio negli USA e hai ancora qualche dubbio? Scrivicelo nei commenti: saremo felici di aiutarti!

Sono Nicoletta, travel blogger e web content editor di Viaggiatori per Caso. Parto appena posso: per riscoprire la mia capacità di stupirmi, per imparare a sorridere davanti alle bellezza delle cose semplici, per apprezzare l’essenzialità, e per scoprire che non c’è posto al mondo che non meriti di essere visto!

12 thoughts on “10 consigli indispensabili per un viaggio negli USA”

  1. Consigli molto utili! Un paio di cose le ho provate sulla mia pelle in effetti, tipo il rosso con la svolta a destra. L’ho imparato grazie agli automobilisti arrabbiati dietro di me ahaha. Aggiungerei solo una cosa, sono molto fiscali sui limiti di velocità è vero ma non solo se li superi anche se sei troppo lento! E questa cosa io non la sapevo proprio prima di andare in America!

Lascia un commento